Avete mai pensato a cosa può rivelare di voi lo status “Online” di WhatsApp?

Giuseppe Tripodi

Come tutti gli utenti WhatsApp sanno bene, nell’app di messaggistica è possibile nascondere la dicitura che mostra l’ultimo accesso, ma non c’è alcun modo per evitare che un contatto possa vedere la scritta Online quando vi collegate, a patto che in quel momento abbia la chat aperta.

Di per sé questo non sarebbe un gran problema, ma lo sviluppatore esperto di sicurezza Rob Heaton suggerisce di non sottovalutare quel che lo stato Online può dire delle vostre abitudini.

LEGGI ANCHE: Anche Facebook avrà il suo Face ID, per consentire agli utenti di recuperare l’accesso al loro account 

Ad esempio, come spiega Heaton, sarebbe relativamente facile realizzare un’estensione Chrome che monitora continuamente gli accessi e, tramite questi, tracciare delle abitudini dell’utente, come ad esempio gli orari in cui solitamente va a dormire.

Inoltre, monitorando due persone e comparando gli accessi, è possibile capire se i due utenti in questione stanno chattando (condizione evidente se hanno spesso accessi online contemporaneamente).

In ogni caso, non si tratta di nulla per cui allarmarsi troppo, ma solo una piccola riflessione che potrebbe farvi pensare a come anche informazioni apparentemente così trascurabili dicono qualcosa.