HP non ha intenzione di produrre nuovi smartphone Windows

Giuseppe Tripodi Possiamo dargli torto?

HP non ha più intenzione di produrre una nuova linea di smartphone Wiondows: lo ha detto Nick Lazaridis, presidente della divisione EMEA dell’azienda, a The Register. Lazaridis non ci è andato giù leggero e dalle sue parole trapela chiaramente che la decisione è stata causata da come Microsoft ha gestito il suo sistema operativo mobile.

Microsoft, come tutte le aziende fanno, ha deciso un cambio di strategia e adesso è meno concentrata di quanto pensavano in passato [su Windows mobile, NDR].

Considerando questo, anche noi abbiamo deciso che senza la guida e il supporto di Microsoft non ha senso proseguire.

La notizia risulta particolarmente interessante perché lo ascorso anno l’azienda ha lanciato HP Elite X3, che per molti versi è stato (ed è ancora) l’ultimo smartphone con Windows 10 degno di nota.

LEGGI ANCHE: Recensione HP Elite X3, l’ultimo baluardo Windows 10 Mobile

E proprio da Elite X3 si noterà la nuova strategia dell’azienda. HP, infatti, aveva intenzione di realizzare una nuova linea di dispositivi basati proprio su X3, ma adesso ha fatto marcia indietro: smetterà di produrre Elite X3, venderà le scorte rimaste e supporterà il prodotto fino al 2019.

D’altra parte, di recente si è parlato di Andromeda OS, la nuova versione di Windows 10 modulare che potrebbe arrivare su Surface Phone e, successivamente, su dispositivi di altre società, tra cui i rumor suggerivano anche HP. In tal senso, è interessante che un portavoce abbia riferito a The Verge che l’azienda non esclude in toto la possibilità di realizzare smartphone Windows in futuro, ma che valuterà attentamente i propri piani dopo che Microsoft avrà definito come intende muoversi.

Insomma, la possibilità che la società torni sui suoi passi e dia un’altra chance a Windows non è completamente da scartare, ma se Microsoft vuole convincere HP (e tutti gli altri produttori) a fidarsi, sarà bene che abbia ben chiaro dove vuole andare con Windows.