Il teardown di iPhone 8 ci dice che dovremmo chiamarlo iPhone 7s

Giuseppe Tripodi

Da oggi, 22 settembre, iPhone 8 e 8 Plus sono ufficialmente in vendita nei negozi: se vi state già domandando quanto sarà difficile riparare il vostro futuro iPhone 8 nello sfortunato evento in cui lo smartphone decida di lanciarsi dal tavolo prima che gli abbiate infilato la sua cover, grazie ad iFixit oggi abbiamo la risposta.

Il team di smanettoni ha pubblicato la consueta analisi sulla riparabilità del nuovo top di gamma della mela, che ottiene un punteggio di 6 su 10. Tra le note positive che iFixit evidenzia è che i due componenti che più spesso vengono sostituiti, display e batteria, sono ancora facilmente accessibili con gli strumenti giusti.

LEGGI ANCHE: Le fotocamere di iPhone 8 e 8 Plus sbaragliano HTC U11 e Pixel su DXOmark

D’altra parte, tra i punti negativi rispetto al passato troviamo la probabile fragilità del vetro posteriore (necessario per la ricarica wireless), che potrebbe non essere facile da sostituire.

A parte questo, iFixit evidenzia come molte parti siano praticamente le stesse di iPhone 7: nonostante il grande balzo in avanti sul fronte di SoC e fotocamere, diverse componenti interne sono rimaste sostanzialmente invariate rispetto al modello precedente.

Per scoprire tutto quello che c’è da sapere su come smontare un iPhone 8, vi rimandiamo al teardown di iFixit.