Nonostante il prezzo, Apple guadagna meno da iPhone X

Almeno secondo le stime degli analisti
Nonostante il prezzo, Apple guadagna meno da iPhone X
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Qualche giorno fa sono iniziate ad apparire in rete le prime stime dei costi delle componenti utilizzate per iPhone X, provenienti da un portale cinese; tuttavia, nelle ultime ore anche il Wall Street Journal ha fatto qualche calcolo, stimando che i pezzi di iPhone X costino ad Apple 581$ (cifra ben più alta dei 412$ suggerita in precedenza).

Prendendo per buona la stima del WSJ e confrontandola con il costo di produzione e di vendita degli iPhone 7 dello scorso anno, risulta evidente che dalla vendita di iPhone X Apple guadagna meno che sugli altri smartphone della mela.

Indubbiamente, il prezzo di vendita di iPhone X è decisamente elevato e pari a circa il 50% in più rispetto al costo di lancio di iPhone 7 (1.189€ per iPhone X, contro i 799€ di iPhone 7); tuttavia, secondo le stime, le componenti per iPhone 7 costavano ad Apple "solo" 248$, ossia meno della metà dei 518$ previsti per iPhone X.

Insomma, stando a questi calcoli, Apple guadagna meno dalle vendite di iPhone X rispetto a quelle di iPhone 7 (e probabilmente anche di iPhone 8) ma, d'altra parte, non avrebbe potuto puntare più in alto di così col prezzo, che ha già attirato abbastanza critiche.

Commenta