Wind dà, Wind toglie: All Inclusive Gold sarà rincarata a breve

Nicola Ligas -

Vi sentivate un po’ viziati da Wind ultimamente? Vi piaceva l’aumento di velocità alla fine della soglia del vostro traffico dati? Non vedevate l’ora di gustarvi i GB extra della vostra All Inclusive Gold? Ebbene, sappiate che la pagherete. Letteralmente. Dal 16 luglio 2017 infatti, All Inclusive Gold sarà rincarata di 1,5€ ogni 4 settimane. Non più 6€ ogni 4 settimane quindi, ma 7,5€, che a fine anno fanno 20,25€ in più per ciascun cliente. Ma forse le cose stanno anche peggio di così. Ecco infatti cosa recita il sito Wind in merito a questa rimodulazione

Wind ti informa che, dal primo rinnovo successivo al 16 luglio 2017, il costo della tua offerta aumenterà di 1,50 euro ogni 4 settimane. La variazione è stata determinata dalla modifica delle condizioni strutturali di mercato. Ti ricordiamo che, come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche e a seguito della presente proposta di modifica delle condizioni contrattuali, potrai esercitare entro 30 giorni dalla comunicazione che riceverai preventivamente via SMS, il diritto di recesso dal contratto o passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandocene comunicazione con lettera raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Wind Tre S.p.A. Casella Postale n. 14155, Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano.
Qualora tu decida di recedere e alla linea interessata dalla presente proposta di modifica sia associato un contratto per l’acquisto rateizzato di un prodotto in corso di vigenza (es. telefono, Tablet, etc.), prima di recedere dal contratto o di passare ad altro operatore potrai decidere se pagare le rate residue anche in un’unica soluzione, indicando tale scelta nella suddetta raccomandata.

Al di là della parte relativa al diritto di recesso, del quale potete sempre avvalervi secondo le modalità indicate, ciò che desta qualche perplessità è che a fine pagina Wind indica il costo finale del piano in 10€, mentre in cima alla stessa pagina vengono riportati 6€, ai quali vanno sommati gli 1,5€ del rincaro, con un totale appunto di 7,5€. Non si capisce bene da dove arrivino quindi questi 10€, che confidiamo siano solo frutto di un refuso. (Al più 10€ può essere il costo di attivazione dell’offerta, quando era ancora possibile attivarla.)

Diventa comunque abbastanza evidente ora che i “regali” fatti da Wind in queste ultime settimane, tanto regali non sono. Alla fin fine, i GB extra e la velocità di navigazione aumentata extrasoglia avranno un loro costo per i clienti. Forse Wind sperava di indorare la pillola offrendo prima la carota e poi il bastone, ma non siamo sicuri che tutti i suoi clienti la vedranno allo stesso modo. Come già osservato, il diritto di recesso è lì per essere usato, se lo riteneste necessario. Nel frattempo i primi messaggi di avviso della rimodulazione stanno iniziando ad arrivare agli utenti, come testimoniato dallo screenshot qui sotto.

Ringraziamo Antonino per l’SMS.

Via: Tariffando