Il Surface Phone avrà Snapdragon 835 e… un proiettore!?

Giuseppe Tripodi - Ma andiamo con calma.

Negli ultimi giorni si è tornato finalmente a parlare di Surface Phone, il tanto discusso smartphone Microsoft che dovrebbe finalmente portare una versione completa di Windows 10 su mobile. Dopo mesi di oblio, si sono riaccese le speranze per questo dispositivo alla luce dei recenti sviluppi: Satya Nadella ha confermato di voler produrre ancora smartphone, diverse fonti hanno confermato che Microsoft tornerà sul mobile e una recente anteprima di CShella fa davvero ben sperare.

A questo aggiungete pure che la società di Redmond ha confermato che sui processori ARM girerà qualsiasi app (sì, anche i software x86!) e avrete le giuste premesse per capire perché si torna a guardare con interesse l’ipotesi di uno (o più?) Surface phone.

LEGGI ANCHE: Microsoft: Su Windows 10 ARM girerà qualsiasi software

In particolare, torniamo ad occuparci di questo (ipotetico) dispositivo poiché su Bilibili (piattaforma video cinese, stile YouTube) l’account ufficiale di Microsoft aveva caricato un video, poi rimosso, la cui descrizione faceva esplicito riferimento al Surface Mobile.

Da questo testo arriverebbe la conferma che Microsoft stia lavorando a due diverse versioni, con nomi in codice Surface Peking e Surface Slavonia. Come già anticipato, entrambi dovrebbero utilizzare SoC Qualcomm Snapdragon 835 e supporteranno la Surface Pen, in particolare per prendere appunti tramite One Note.

Ma la nota più interessante è sicuramente la presenza di Onto Table: secondo quanto riportato, si tratterebbe di un sistema che permette di proiettare su un tavolo un’esperienza desktop completa. Insomma, una sorta di Continuum senza aver bisogno di alcuno schermo aggiuntivo.

A questo aggiungiamo che, secondo rumor precedenti, i Surface Phone avranno una cover che integra una tastiera QWERTY completa, esattamente come i tablet Surface.

Precisiamo che tutte queste informazioni sono da intendersi esclusivamente come rumor e indiscrezioni e che non sono nulla di verificato. Tuttavia, si tratta sicuramente di dati interessanti, che riaccendono la curiosità verso un dispositivo (e un intero ecosistema mobile di Microsoft) che si temevano sepolti.

Via: NeoWinFonte: GizmoChina