7.5

Fire Emblem Heroes – Gli eroi non muoiono mai (recensione)

Giorgio Palmieri - Il permadeath infatti è disattivato

Recensione Fire Emblem Heroes – Che siate o meno fan della saga, non ha poi così importanza: Fire Emblem Heroes ha qualcosa da dire a prescindere dal legame con la serie in questione, che ricordiamo essere una delle più apprezzate di Nintendo, specie sulle console della famiglia 3DS. Scopritelo nella nostra recensione.

Publisher Nintendo
Sviluppatore Intelligent System
Piattaforme Android, iOS
Genere Strategia a turni
Modalità di gioco Singolo giocatore

Video Recensione Fire Emblem Heroes

I concetti esposti nei paragrafi a seguire li trovate nella videorecensione, con i filmati tratti dalle nostre sessioni di gioco su NVIDIA Shield Tablet K1.

Strategia e fattore C

Come ogni titolo free-to-play che si rispetti, Fire Emblem Heroes comincia col botto, mettendo in luce un’esperienza di gioco accomodante e diversa dai prodotti a cui siamo solitamente abituati, almeno nelle prime battute, contornata da ottime illustrazioni che ci ricordano di star giocando ad un prodotto del colosso di Kyoto.

fire-emblem-heroes-5Nel dettaglio, il giocatore veste i panni di un eroe leggendario evocato da alcuni soldati, impegnati in una guerra tra due regni che non accenna a placarsi. Lo scopo è quello di partecipare in numerose battaglie strategiche a turni, formando un gruppo di quattro guerrieri, ciascuno dei quali appartenenti ai vari videogiochi del franchise.

Ogni unità è caratterizzata da armi, cavalcature e soprattutto da un elemento specifico, di cui tre facenti parte del classico trittico carta-forbice-sasso, accompagnati poi da uno semplicemente neutro.

Il fulcro dell’esperienza risiede, appunto, nei combattimenti, che prendono vita su mappe composte da una griglia di 48 caselle, sulle quali è possibile spostare i propri membri del gruppo, per poi farli combattere con i nemici adiacenti.

L’aspetto strategico si limita più che altro alla composizione della squadra, fatta prima di entrare in partita, su cui il controllo è comunque relativamente moderato vista e considerata la natura randomica dell’acquisizione degli eroi.

Nello specifico, ciascun personaggio possiede un numero di stelle che definisce la sua rarità, e la sua potenza: ovviamente il gioco non è affatto magnanimo in tal senso, tant’è che a inizio avventura vi verranno donati eroi a due stelle, ma ben presto sarete costretti a spendere le sfere, la valuta principale di Fire Emblem Heroes, per guadagnarne di nuovi, proprio a causa del brusco rialzo della difficoltà, e badate bene che, ad esempio, lo stacco di forza tra quattro e cinque stelle è netto.

fire-emblem-heroes-3Purtroppo, come vi abbiamo anticipato, l’algoritmo che gestisce il ritrovamento di eroi è casuale, quindi non aspettatevi di poter reclutare tutti i vostri eroi preferiti al primo colpo, né tanto meno di costruire il gruppo ideale per ogni missione, se non dopo diverse ore di gioco, coadiuvate da un bel po’ fortuna.

Chiaramente il sistema è fatto apposta per tenervi incollati allo schermo, e ben presto verrete risucchiati nel vortice di dipendenza dalla stamina, senza la quale è impossibile entrare in battaglia.

Se le prime arene richiederanno una piccola porzione di energia, quelle più avanzate ne esigeranno una quantità ben più importante, tant’è che potrete esaurirla nel giro di una manciata di minuti. Di conseguenza, Fire Emblem Heroes diventa sempre meno gratificante col passare del tempo. Le sfere, ad esempio, vengono offerte come premio solo al primo completamento di una mappa, rallentando di fatto l’ottenimento di nuovi personaggi.

Bisognerà quindi potenziare il proprio gruppo con esperienza, medaglie e cristalli, operazioni che sfociano inevitabilmente in una ripetitiva sostenuta, ammorbidita da un gameplay che sa regalare le sue soddisfazioni, sempre se assunto a piccole dosi.

fire-emblem-heroes-1C’è anche da ammettere che Nintendo non ha calcato troppo la mano con gli acquisti in-app: la campagna principale, breve e contraddistinta da una storia che definire banale è poco, può essere completata senza grandi sforzi.

Il tutto poi si riduce al semplice e disinteressato incremento delle statistiche degli eroi, anche perché la gestione dello sviluppo è lineare e non offre particolari stimoli strategici, dato che il bilanciamento va in brodo di giuggiole a causa delle meccaniche free-to-play, prima tra tutte per il discutibile sistema a stelle.

Parlando di longevità, sono presenti imprese mensili e globali, mappe speciali, torri di allenamento e l’arena, nella quale potrete prendere parte a duelli asincroni: insomma, i contenuti non mancano, aiutati da una morfologia che muta a seconda della mappa, così da variare un po’ la solita solfa, senza però mai offrire vere e proprie differenze nella struttura.

Peccato che la componente social sia ridotta allo scambio di Penne dell’Eroe, utili per la crescita del grado dei personaggi, la cui acquisizione è estremamente lenta. Chiude l’analisi il comparto audiovisivo, che si attesta su livelli ben più che discreti: tra personaggi ritratti in uno stile delizioso e musiche iconiche riarrangiate, c’è solo da leccarsi i baffi.

7.5

Giudizio Finale

Recensione Fire Emblem Heroes  Giudizio Finale – Fire Emblem Heroes è il surrogato del gioco originale che preferisce non volare troppo in alto. La formula, qui semplificata a dovere, si rivela essere divertente se presa per quello che è, mostrando però ampio margine di miglioramento su una moltitudine di lati, molti dei quali presenti nei titoli principali del franchise. D’altronde, è giusto che sia così, ma è innegabile che questo Heroes sia un bel cartellone pubblicitario, che potrebbe però deteriorarsi nel giro di troppo poco tempo. Vedremo cosa succederà con gli aggiornamenti.

PRO CONTRO
  • Formula intelligentemente semplificata…
  • Un esercito di eroi da reclutare…
  • Gratuito, con (costosi) acquisti in-app opzionali
  • Buona realizzazione audiovisiva
  • … anche troppo in alcuni lati
  • … molti dei quali inutili a causa dei problemi di bilanciamento
  • La stamina è una spina nel fianco durante le fasi avanzate

Recensione Fire Emblem Heroes – Trailer

Recensione Fire Emblem Heroes – Screenshot