UE: vicino l’accordo tra stati ed operatori per il roaming gratis in Europa

Giuseppe Tripodi - Secondo alcune indiscrezioni, l'accordo potrebbe essere definito nel giro di 2-3 settimane

Ancora una volta torniamo a parlare di roaming gratuito: da tempo uno degli obiettivo del Parlamento Europeo è riuscire ad azzerare i costi aggiuntivi per chi usa lo smartphone all’interno dell’Unione Europea entro il 15 giugno 2017.

Questa data riecheggia da parecchio tempo e negli ultimi mesi sono stati fatti parecchi passi avanti per consentire a tutti i cittadini europei di utilizzare il proprio bundle di chiamate, SMS e dati all’estero come nel proprio paese. Non si è ancora giunti ad un accordo definitivo ma, secondo quanto riferito dal Corriere delle Comunicazioni, mancherebbe ormai pochissimo ad un accordo definitivo tra il Parlamento Europeo, gli stati membri e gli operatori nazionali.

LEGGI ANCHE: UE: più ePrivacy per i cittadini e leggi più restrittive per Facebook, WhatsApp, Google etc

Le difficoltà nel raggiungimento dell’accordo sono dovute proprio ai gestori, specialmente quelli dei paesi più turistici, che ovviamente avrebbero una perdita economica. È infatti previsto che i costi per gli utilizzi delle strutture si “spostino” dagli utenti agli operatori: i 28 paesi stanno cercando un accordo che vada bene a tutti i gestori nazionali e a noi non rimane che attendere le prossime settimane per scoprire quali saranno le direttive europee.

Fonte: Corriere delle Comunicazioni
  • matteo masi

    aumento dei costi delle promozioni nazionali in 3..2..1……
    Sia chiaro, è una cosa ottima è..ma spero che nell’accordo ci sia anche un qualche paletto per l’aumento delle tariffe nazionali..altrimenti i soldi che perdono con il roaming li recupereranno comunque da qualche altra parte..

    • tpberserk

      basta tenersi stretti quella che si ha già

      • RiccardoC

        certo, mai sentito parlare di rimodulazioni? Wind 10 (10 c per sempre) diventò Wind 12 (aumento secco, 12 c, sempre per sempre), che poi diventò wind 2 (2€ al mese in cambio di tariffe scontate). Tutto questo senza che l’utente dovesse fare nulla (e nel primo caso nemmeno potesse, se non cambiare gestore)

        • tpberserk

          Sì, poco corretti, così come l’eurotariffa che si attiva in automatico appena si fa l’accesso all’estero. Ma alla fine sono sempre riuscito ad avere ciò che mi spettava

          • RiccardoC

            anche io colpito alle spalle dalla eurotariffa, ma non sono mai riuscito a riavere indietro i soldi; come hai fatto?

          • tpberserk

            ti arriva un messaggio sms al quale rispondere entro 24 ore

          • RiccardoC

            che a me appunto non è mai arrivato, ma a loro risulta spedito e quindi ciccia

          • tpberserk

            Guardacaso al mio rientro si è attivato un servizio a pagamento (non so di cosa ma stranamente non a sfondo tetteculi) senza il mio consenso. Ebbene secondo loro IO l’avevo cercato ed IO l’avevo confermato… dunque a detta dell’operatore la pratica è del tutto legale

          • RiccardoC

            sì appunto, dato che i log li ha tutti l’operatore, che potere hai di smentirlo?
            Per fortuna nel mio caso sono stati solo 2 euro (oltre ai due che mi sfilarono per l’eurotariffa, un anno davvero grandioso!)

          • tpberserk

            Ti capisco, sono solo 2€ ok ma da fastidio regalarli a causa di pratiche scorrette rese legali. Altra cosa che mi fa imbestialire è il costo degli MMS (capitato di inviare per sbaglio con Pushbullet) e che è pure spropositato.

          • CORECO, e tutto passa

          • RiccardoC

            ? e che c’entra il CORECO?

          • Chiedi i soldi indietro.

          • RiccardoC

            non si può fare, ho provato anche con il CNEL ed il CNR, ma nisba

    • Psyco98

      Stessa cosa a cui ho pensato: di certo non vorranno andare in perdita e se si parla di paesi turistici mi viene, casualmente, in mente proprio il nostro. Spero in un’offerta pre-roaming di quelle come ce ne furono un paio di mesi fa (quelle da 10GB, minuti e sms a 10€) da parte di tim o vodafone, così potrò passare senza problemi e credo che mi andrà bene più o meno per sempre (tanto dopo l’università andrò via)

    • Nicolò Semprini

      “Salve! La informiamo che da oggi avrà a disposizione 10 SMS in più al mese al comodo prezzo di quello che già paghi x3! Trololololol ciao.”

      • Psyco98

        *segue multa di 10€ dall’agcom*

  • Io smetterei di parlare dei 28. gli Stati europei sono 27 l’Inghilterra fa parte dei paesi extracomunitari che avrà accordi con l’europa

  • Giacomo Bigagli

    gli utenti pagheranno tutto per i mancati incassi degli operatori con le autorithy che non muoveranno un dito. E’ sicuro!

  • m Arch Tom’s on Bar N Ass

    la questione si dovrebbe proprio porre in termini diversi e cambiando il business model per gli operatori di telefonia mobile che tuttavia si ostinano a non fare sforzi ( non faticano, non investono, non lavorano, non rischiano, non fanno ricerca e sviluppo ne’ ricerche di mercato ) e non configurano pertanto cambiamento/modifica di attivita’ e operazioni ( operations ) che generano poi ricavi nel medio e lungo termine. ( commento breve )

    in sintesi: agli utenti dovrebbe essere lasciato solo l’onere del pagamento di 5,16euro al mese x la TCG ( tassa concessione governativa ) e permettere poi di sottoscrivere abbonamento o registrarsi solo quando si rivolgono a media e content distribution companies ( networks come BSKYB e DISCOVERY poi HULU, NETFLIX, PLEX etc…. ma anche AOL, APP Store & iTunes, BBM, Clean Master, DISQUS, FB, Google, GROUPON, Mi Cloud, PlayStore, SKYPE, TEXTNOW, TWITTER, WORDPRESS, Peel e altri.
    DRAFT