Mirabook promette quello che tutti vogliamo ma nessuno offre: un laptop per i nostri smartphone (foto e video)

Nicola Ligas -

Che si tratta di smartphone che provano a diventare desktop, come con Continuum, o di portatili inanimati che traggono linfa da dispositivi Android, come Superbook, il concetto è sempre quello: fare di più col proprio smartphone, trasformarlo in un qualcosa dalla produttività superiore. L’idea è oggettivamente valida, e lo sarà sempre di più con il progredire della tecnica, che rende gli smartphone via via più “sprecati”, avendo la potenza a disposizione per fare tanto di più, ma essendo limitati principalmente dalle loro stesse dimensioni e dall’input touch.

In questa mai troppo affollata arena arriva ora Mirabook, una nuova soluzione presentata al CES di Las Vegas dalla startup francese Miraxess, e destinata sia a smartphone Android (con Andromium) che Windows 10 Mobile (a patto che supportino Continuum).

LEGGI ANCHE: Andromium OS, la nostra prova (foto e video)

Si tratta di un notebook, cui manca in pratica tutto il lato computazionale / software, che sarà a carico dello smartphone collegato. Lo schermo è un 13,3” full HD, e la connessione allo smartphone può avvenire sia tramite HDMI che via USB Type-C (c’è un cavo estraibile incorporato nel laptop stesso: mossa furba!). Sempre in tema di porte, abbiamo jack audio e slot microSD, per espandere lo storage disponibile oltre quello dello smartphone, e non mancano anche degli speaker “premium” per potenziare l’audio.

Sono ovviamente presenti tastiera e touchpad, mentre per quanto riguarda la scocca, questa dovrebbe essere realizzata in alluminio, dal peso complessivo inferiore al chilogrammo, nonostante una batteria che promette 24 ore di autonomia, con lo smartphone collegato.

La cosa più anomala è che Mirabook cita proprio Andromium nel suo comunicato stampa, ma il fondatore di quest’ultimo smentisce un supporto ufficiale. Considerando che l’app di Andromium è liberamente scaricabile dal Play Store non dovrebbero comunque esserci problemi nell’utilizzarla, anche se questo significa zero ottimizzazione e nessuna funzione aggiuntiva per Mirabook.

Miraxess ha in programma una campagna Indiegogo per il prossimo marzo, con i pre-ordini per Mirabook che partiranno da 299€ e spedizioni dopo l’estate, ma l’azienda pensa già al modello di generazione successiva, con connessione allo smartphone wireless. Considerando come vanno solitamente queste cose, ci accontenteremmo già di vedere funzionare degnamente il primo modello, che per adesso potete guardare in azione nel video qui sotto.

Via: Liliputing
  • Emilio Groppetti

    costa troppo progettare una dock o un supporto integrato per lo smartphone :)?

    • Axel Arizzi

      credo che ci sia già una cosa del genere, ma in realtà ha una dubbia utilità (in realtà ritengo dubbia anche l’utilità di questo progetto o più che altro la sua fuituribilità)

      • Emilio Groppetti

        Non mi risulta: anche il superbook ha un accrocchio tipo una molletta che si monta di lato. Trovo scomodissima questa soluzione anche per uso casalingo avendo sempre un cavo che balla in giro. L’unico a mia conoscenza che aveva affrontato e risolto il problema era stato il padfone asus con la dock posteriore ma non era universale.

        • Axel Arizzi

          Andromium? Elite x3? Microsoft display dock?

          • Emilio Groppetti

            Forse mi sono spiegato male: intendevo una soluzione tipo laptop/tablet

          • Axel Arizzi

            Ok allora hai ragione 😀

  • nastys

    Con €299 si può acquistare un portatile completo più potente di qualsiasi smartphone.

    • Axel Arizzi

      meh, tipo? Calcola che i prezzi dei portatili sono esagerati rispetto al reale valore dei componenti inseriti e calcola anche che per un portatile decente (poi devi sempre considerare cosa ci devi fare) devi spendere almeno 4-500€. Io ho avuto la fortuna di comprare da Amazon Es un ROG GL552VW a metà prezzo rispetto al listino e ci ho “buttato” altri 250€ di componenti, ma stiamo parlando comunque di un migliaio di euro di pc.

      • nastys

        ASUS P2520LA-XO0281D (si trova a €299, i3-4005u, 4 GB RAM).
        Considera che non ci sono più processori x86 per smartphone e quindi è necessaria una grossa potenza di calcolo per l’emulazione. Almeno per adesso mi sembra meglio comprare un portatile a quel prezzo. Certo, se costasse 200 Euro in meno allora sarebbe molto conveniente.