Dei dispositivi attivati a Natale il 44% sono Apple, il 21% Samsung e “solo” il 3% Huawei

Lorenzo Delli -

Sotto Natale si registrano ogni anno statistiche piuttosto interessanti riguardanti il numero di smartphone attivati. Tali statistiche ci permettono anche di capire quali sono i marchi più regalati (o auto-regalati, non dite di no) sotto le feste.

Il primo grafico che stiamo per mostrarvi è relativo alle percentuali di attivazione di dispositivi (smartphone e tablet) dei marchi più diffusi. Come era facile aspettarsi vince Apple con ben il 44% dei dispositivi attivati, e a seguire l’eterno rivale, Samsung, con il 21%. Da evidenziare comunque il fatto che Apple sia calata rispetto a Natale del 2015, passando da 49,1% ai 44% attuali, mentre Samsung sale seppur di poco, dal 19,8% del 2015 al 21% attuale.

LEGGI ANCHE: 140 milioni di smartphone Huawei venduti nel 2016, P9 e P9 Plus superano quota 10 milioni

Con “solo” il 3% Huawei seguito però da altri marchi cinesi piuttosto interessanti.Tra i produttori spuntano infatti anche Xiaomi e Oppo, con un 2% non troppo lontano dal risultato ottenuto da Huawei. Vediamo quindi questo primo grafico che riporta anche i dati di LG, Amazon (gli economici tablet Fire vendono benino) e Motorola/Lenovo.

31911814535_8b3ccec30c_o

Abbiamo un altro interessante grafico da mostrarvi, questa volta relativo alla tipologia di dispositivo attivato. I Tablet mantengono saldo il loro 9% di dispositivi totali, anche grazie agli iPad di Apple, calano gli smartphone di dimensione media, che passano dal 54% del 2015 al 45% di quest’anno e aumentano in modo sensibile i phablet, che raggiungono quota 37%. Gli smartphone compatti invece mantengono il loro 1% confermando nuovamente la maggior diffusione di smartphone con display dai 5″ in su.

31874464376_063ee2db9e_o

I dati riportati in questo articolo sono raccolti da Flurry, una compagnia di proprietà di Yahoo specializzata nella raccolta di dati e nell’advertising. Se vi state chiedendo come la società faccia a raccogliere tali dati, vi basti sapere che sotto le feste il numero di applicazioni e giochi installati è di gran lunga superiore a quello registrato in una giornata tipo. Yahoo/Flurry collabora con oltre 250.000 sviluppatori per quanto riguarda l’advertising, per un totale di 800.000 applicazioni installate su più di 2 miliardi di dispositivi. È quindi piuttosto “semplice” utilizzare i dati a disposizione ed estrapolare i dati di vendita di Natale.

Via: VentureBeatFonte: Flurry
  • Fra Lu

    La minor diffusione di telefoni compatti è abbastanza normale… se i produttori non ne fanno, i compratori non possono comprarli! Se ci fosse uno smartphone “compatto” con l’hw degno dei top di gamma che ci sono in giro si potrebbe vedere realmente cosa preferiscono gli acquirenti…

  • Principe Azzurro

    Sono quelli che avevano Iphone e lo hanno regalato!
    Attivazione non significa per forza Device nuovo!
    44% – 34% fa 10%.

    Li fanno bene i conti!! 😀

    • Vi

      Le statistiche prendono sicuramente in considerazione l’attivazione di device nuovi tramite il codice seriale di ognuno di essi, non sono mica fessi lol

      • Pierluigi Sensati

        Sbaglia, sono le sim attivate da ogni operatore. Contano molto infatti dispositivi riciclati con piano “rebate”, che At&T e Verizon offrono a chi ha già un top gamma con piano rateale. Ultima volta in un apple stire di Philadelphia vantavano l’attivazione di ben 200 iphone5s, quando sui banchi c’era già la v7.

        • Vi

          Si parla di DEVICE non di SIM. Il post parla chiaro e dubito le statistiche si basino su informazioni fasulle. Il codice seriale di un prodotto é quindi associato ad un codice imei (nel caso degli iphone) e da li risalibile all’attivazione. Non parlare se sei ignorante.

          • Pierluigi Sensati

            sono un ingegnere, non un ignorante, se nota le avevo dato del lei, ma a quanto pare lei ignora moltissime cose oltre al concetto di attivazione

  • Sarebbe utile sapere la copertura di questa statistica. Italia? Europa? Stati uniti? Global?

    In Italia non penso che combacia con la realtà

    • Berserker02

      10 a 1 che sono esclusivamente per il mercato USA. Nel resto del mondo spopola pesantemente Android e non certo Apple ….

      • Steven Deschain

        Beh… Sono stato 4 anni un USA, un paio di volte anche nel periodo natalizio, e anche in USA ho visto più gente con telefoni android rispetto ad Apple.

    • La copertura precisa non si può sapere, ma in fondo all’articolo avevo spiegato come vengono raccolti questi dati: tramite la pubblicità presente in oltre 800.000 applicazioni. Considerala quindi globale, le app vengono installate in tutto il mondo, non solo negli Stati Uniti.

  • Se i dati riguardano l’Italia… Beh, solo Esselunga ne ha dati via a migliaia… 😉

    (ironiaaaaaa)

  • oggi ero in un negozio… sono passato davanti agli smartphone.. e vedo una ragazzina… avrà (avuto 10 anni circa) con il padre che guardavano gli smartphone… e la figlia fa al padre…
    “huawei no… l’ho gia avuto”
    poi va verso gli iphone e dice…
    “voglio questo”
    viziatella la bimba??
    a 10 anni gia inizia a rompere le pa..e che non gli sta bene quella marca solo perchè l’ha gia avuta (a quell’età è gia troppo che ha posseduto un telefono), e pretende addirittura un iphone??
    ho come l’impressione che questi ragazzini oggi giorno vengono accontentati un po troppo facilmente

    • Vinilic

      Anche le mie 2 figlie di 10 anni mi chiedono in continuazione se gli regalo l’phone … Ovvio, guardano quei telefilm americani per ragazzini( sam&cat e altre stupidate simili) dove ci sono i ” peraphone” con tanto di logo luminoso dietro, cosi come su ogni laptop….lobotozziamoli fin dalla tenera età…. La differenza con la bimba di cui sopra, e che le mie NON hanno avuto alcun huawey e NON avranno alcun iphone

  • L’America ai pellerossa

    Huawei p9 lite non costa 800,900,1000 € come un Samsung o un Apple ma fa molto bene il suo lavoro per quello che costa…

    • Steven Deschain

      Sotto certi punti di vista, lo fa anche meglio…

  • Pierluigi Sensati

    Ovvio che sono quelle da mercato americano, si parla infatti non di vendite ma di attivazioni , da operatore telefonico che rende perciò più affrontabile la spesa rateizzata con traffico incluso. Il metodo giusto x sfruttare al massimo la mela dipendenza degli ameri-dioti. Gli italiani comprano dritti a 700€ sono dei sotto-dotati, scusate ma sono uno specialista di automazione e non sopporto chi non fa fatica. Chi fa ricerca, chi sviluppa e testa? Chi fa sbagli ricercando il meglio? Chi produce in casa senza delegare TUTTO ad altre aziende? I coreani, non certo americani e ccinesi. Chi produce in ccasa l’acciaio x le auto? Hiunday. Chi produce i processori aApple e Qualcomm? Samsung. Chi continua a sviluppare nuove RAM? Samsung. Chi continua ad innovare i monitor delle vs TV? Lg. Di chi è il famoso 3d touch di Apple? Lo fa Synaptics, l’azienda dei touch pad dei nostri laptop.

  • ILCONDOTTIERO

    I 200.000 iphone 7 che ha regalato Esselunga beh nn era difficile fare queste cifre .