La cinese TCL acquisisce il marchio BlackBerry

Andrea Centorrino

La società cinese TCL, che già aveva acquisito lo storico marchio Palm a gennaio, acquisisce anche quello BlackBerry: verranno dunque prodotti ancora smartphone con la mora sul retro, ma non verranno più progettati dalla società canadese, che si occuperà solo dell’aspetto software.

Dal 20% del 2009, la quota di mercato dei dispositivi a marchio BlackBerry è scesa quest’anno a circa lo 0,1%, rendendendo la propria presenza quasi superflua. Ma il marchio della mora detiene ancora un certo appeal, specie in ambito aziendale, e probabilmente sarà proprio questo il settore in cui TCL farà più leva.

L’accordo è su scala globale, ad eccezione di alcuni stati in cui BlackBerry aveva già preso accordi con società diverse: Nepal, Bangladesh, Sri Lanka, India, ed Indonesia vedranno smartphone differenti rispetto al resto del mondo.

LEGGI ANCHE: I migliori smartphone cinesi, per fasce di prezzo

TCL è la società che ha realizzato gli smartphone Alcatel serviti come “spunto” per realizzare DTEK50 e DTEK60, ed era natuale che fosse lei ad acquisire i diritti per portare avanti il marchio.

Dopo Nokia, un’altra storica compagnia che non ha saputo adattarsi all’era iPhone, cede i propri diritti ad una società cinese: riuscirà TCL a portare nuovo lustro al marchio BlackBerry? Difficile dirlo, ma potrete dire la vostra nei commenti.

Via: The Verge
Blackberry Priv

Blackberry Priv

confronta modello

Ultime dal forum:

Blackberry DTEK50

Blackberry DTEK50

confronta modello

Ultime dal forum: