Google Motion Stills è (di nuovo) il miglior motivo per usare le Live Photos di iOS

Giuseppe Tripodi

Con iPhone 6s Apple ha lanciato le Live Photos: ogni volta che scattiamo una foto, lo smartphone registra in realtà un piccolo video di 3 secondi, che è possibile visualizzare eseguendo un pressione tramite 3D Touch. Ma le Live Photos di Apple hanno trovato nuova vita grazie a Motion Stills, un’app lanciata a giugno da Google che stabilizza gli scatti in movimento e permette di condividerle facilmente come GIF.

Dopo aver incluso le funzioni di quest’app all’interno di Google Foto, adesso il team di BigG ha pubblicato un importante aggiornamento per Motion Stills che include la nuova funzione Motion text. Grazie a quest’ultima, è possibile inserire testo o emoji che vengono ancorate ad un elemento della GIF e si spostano insieme a questo. Per ottenere un risultato simile, Google utilizza lo stesso sistema di tracciamento degli oggetti utilizzato su YouTube che riconosce gli oggetti in primo piano e quelli sullo sfondo. Potremmo provare a spiegarvelo in tanti modi, ma siamo sicuri che la galleria in fondo sarà molto più chiara di qualsiasi altro tentativo.

LEGGI ANCHE: GBoard è ora incluso nell’app Google

Oltre questa graditissima novità, Google ha anche ottimizzato l’algoritmo che permette di creare filmati (o GIF) in loop, mantenendo bloccato lo sfondo e migliorando la qualità della sezione in movimento.

Infine, adesso Motion Stills supporta il peek and pop nella creazione di clip (che potete avviare trascinando una Live Photo verso destra). Se avete un iPhone 6s o superiori, scaricate subito Motion Stills dal badge qui sotto.

App Store badge

Fonte: Google