Sorpresa! Xiaomi Mi Pad 3 sarebbe in arrivo il 30 dicembre e solo con Windows 10 (foto)

Vezio Ceniccola

Anche se il mercato tablet non gode certo di una grande spinta negli ultimi mesi, pare sia arrivato il momento giusto per vedere un erede dello Xiaomi Mi Pad 2. L’azienda cinese starebbe infatti per presentare a sorpresa il nuovo Mi Pad 3, dispositivo che taglia i ponti col passato e presenta notevoli cambiamenti.

Come potete vedere dalle immagini nella galleria a fine articolo, il Mi Pad 3 dovrebbe avere uno schermo da 9,7 pollici – ben più esteso del 7,9 pollici della precedente generazione – con una risoluzione di 2048 x 1536 pixel. Il corpo del dispositivo dovrebbe essere interamente in metallo, con uno spessore di soli 6,o8 mm ed un peso di 380 grammi. Le linee sono, come sempre, molto arrotondate e semplici, e la somiglianza con Apple iPad non è certo difficile da notare.

Passando al lato hardware, il tablet dovrebbe montare un Intel Core M3-7Y30 con scheda grafica integrata, 8 GB di RAM LPDDR3 e 128 o 256 GB di memoria interna eMMC. Maggiorata anche la batteria, che avrebbe una capacità di 8.290 mAh con il supporto Quick Charge 3.0. La fotocamera posteriore dovrebbe essere da 16 MP con flash dual-tone, mentre quella frontale da 8 MP. Non mancherebbero nemmeno l’ingresso USB Type-C e il lettore d’impronte digitali.

LEGGI ANCHE: Surface Pro 5: SSD da 512GB e schermo 4K?

Mi Pad 3 dovrebbe essere provvisto dell’ultima versione del sistema operativo di Redmont, Windows 10, con già preinstallate tutte le app principali di Microsoft. Non pare sia prevista una versione con Android, e tale scelta non sarebbe poi così sorprendente.

I prezzi del nuovo tablet di Xiaomi dovrebbero essere 1999 Yuan (271€ al cambio) per il modello da 128 GB di memoria interna e 2299 Yuan (312€) per quello da 256 GB. Inoltre, dovrebbe essere disponibile anche una dock con tastiera integrata, per estendere ulteriormente le funzioni di produttività, al prezzo di 99 Yuan (13€).

Mi Pad 3 dovrebbe giungere sul mercato già il prossimo 30 dicembre, ma tutte le informazioni citate non sono state ancora confermate da Xiaomi, quindi non possiamo darvi una conferma definitiva.

Via: Gizmochina