L’app di Netflix si aggiorna permettendo a tutti di regolare la qualità video dei download

Lorenzo Delli

Nella giornata di ieri 30 novembre, Netflix ha rilasciato a livello globale una funzionalità piuttosto attesa e desiderata dai suoi utenti: la possibilità di scaricare i contenuti del catalogo sui propri dispositivi per la visione offline.

Ovviamente la funzionalità ha qualche limitazione. Non tutti i contenuti sono disponibili al download, probabilmente per ragioni legate alla gestione dei diritti; inoltre, come notato da molti lettori e anche da noi a seguito di test su svariati dispositivi, non era possibile per tutti regolare la qualità dei video per il download.

LEGGI ANCHE: Alcuni contenuti originali Amazon Prime Video sono “disponibili” in Italia, compreso il nuovo The Grand Tour!

Considerato che smartphone e tablet, che siano Android o iOS, hanno comunque una quantità di spazio spesso limitata, e considerato che è possibile usufruire del download anche sotto rete dati, regolare la qualità video potrebbe tornare utile a molti utenti. Non si trattava però di un’opzione abilitata solo ad una ristretta fascia di utenza, ma solo di un possibile errore nell’ultimo aggiornamento dell’app rilasciato ieri da Netflix.

In queste ultime ore è stato infatti rilasciato un altro mini-update di circa 4 megabyte che ha introdotto per tutti la possibilità di regolare la qualità video per il download. È possibile scegliere tra Standard, con file quindi di qualità peggiore ma che occupano meno spazio, o Alto, che per ovvie ragioni vi scaricherà contenuti più pesanti ma di qualità video migliore.

App Store badge

Play Store badge