I nuovi sensori di OmniVision portano la tecnologia zHDR su smartphone

Giuseppe Tripodi -

Il produttore cinese OmniVision Technologies ha annunciato quattro nuovi sensori le fotocamere dei futuri smartphone, basati sulle tecnologie PureCel Plus e PureCel Plus S, che dovrebbero garantire elevate performance.

In particolare, questi sensori promettono di catturare ancora più luce che in passato ma contemporaneamente riducono il rumore degli scatti; inoltre, questi sensori utilizzano una nuova tecnologia per la gestione della gamma dinamica chiamata zHDR: questa nuova metodologia cattura due scatti ad esposizioni diverse contemporaneamente, dividendo i pixel dell’immagine tramite un pattern a zigzag (da questo il prefisso z in zHDR). Combinando le due immagini, di cui una è leggermente sottoesposta e l’altra leggermente sovraesposta, il sensore ottiene la foto con la corretta illuminazione.

LEGGI ANCHE: Quick Charge 4.0 porterà la ricarica rapida a 28W

Secondo quanto riportato da OmniVision, questi nuovi sensori dovrebbero avere il 12,5% di sensibilità alla luce in più rispetto ai modelli precedenti.

Per concludere, questi sensori avranno risoluzioni da 16 megapixel e 20 megapixel e, come le precedenti generazioni, saranno in grado di registrare video in 4K e saranno dotati di phase detection autofocus. I quattro nuovi sensori di OmniVision saranno pronti per essere montati sugli smartphone a partire dal primo trimestre del 2017.

Via: DigitalTrends