Apple brevetta un sistema di mappatura in realtà virtuale

Apple brevetta un sistema di mappatura in realtà virtuale
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Qualche giorno fa abbiamo parlato di un nuovo brevetto di Apple: un visore per la realtà virtuale. Anche oggi si continua a parlare di brevetti, ma la realtà non è più virtuale ma aumentata: il documento numero 9,488,488 depositato dalla società di Cupertino, infatti, parla di Augmented reality maps.

Ma cosa si intende per mappe in realtà aumentata? Non è ancora chiarissimo, ma da quel che si intende dal brevetto sembra che, in futuro, gli iPhone saranno in grado di mostrare a schermo alcune informazioni relative a ciò che stiamo inquadrando. Ad esempio, puntando lo smartphone su una strada potremmo vedere il nome e i punti di interesse; per farlo, il dispositivo utilizza ovviamente la fotocamera, ma anche il GPS, il giroscopio, l'accelerometro e tutti i sensori a disposizione.

Da quel che si legge, il sistema catturerà tutti i dati possibili (video e sensori vari) e li confronterà con quelli scaricati dai server per ottenere le informazioni necessarie all'utente.

Ovviamente si tratta di una tecnologia che non verrà implementata a breve: potremmo supporre un sistema simile per il prossimo iPhone (che ci si sarà "rivoluzionario"), ma non ci conteremmo troppo.

Commenta