App

Dropbox cambia le condizioni per il backup automatico delle foto

Dropbox cambia le condizioni per il backup automatico delle foto
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Ancor prima che arrivasse Google Foto, Dropbox aveva già introdotto il backup automatico dalla fotocamera: grazie a questa funzione, ogni volta che scattate una foto, questa viene caricata immediatamente sul vostro cloud personale (magari non appena vi collegate ad una WiFi).

Fino ad oggi per utilizzare i Caricamenti da fotocamera (questo il nome della funzionalità) non c'erano condizioni particolari da rispettare: l'unico requisito era avere abbastanza spazio a disposizione. Tuttavia, a partire dal 22 luglio 2016 cambiano i termini di Dropbox e per continuare ad eseguire automaticamente i backup delle immagini sarà necessario installare l'app Dropbox su un PC oppure effettuare l'upgrade a Dropbox Pro.

LEGGI ANCHE: Le novità di Dropbox per Windows 10

In soldoni, se volete continuare ad utilizzare questa funzione e non volete investire in un account premium, ricordatevi di collegare il vostro computer entro il 22 luglio; in alternativa, il backup automatico verrà disattivato. Potete leggere di più a proposito di questo cambiamento su questa pagina del sito ufficiale.

Commenta