Gli smartphone non vendono più come un tempo (e Windows 10 non se la passa bene)

Gli smartphone non vendono più come un tempo (e Windows 10 non se la passa bene)
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Lo abbiamo sentito già da diverse agenzie di marketing e analisi e oggi arriva l'ennesima conferma da parte di IDC: il mercato smartphone non cresce più come un tempo e ci vorrà ancora un po' di tempo prima che il settore torni ad una crescita a doppie cifre.

Secondo IDC, infatti, il 2015 è stato l'ultimo anno in cui l'aumento di vendite degli smartphone è stato superiore al 10% (+10,4% rispetto al 2014, per l'esattezza): per questo 2016 la società di analisi ipotizza una crescita di "solo" il 5,6% rispetto all'anno precedente, con 1,5 miliardi di smartphone venduti.

LEGGI ANCHE: Gli italiani sono il popolo che cambia smartphone più spesso

La prospettiva non cambierà molto nell'immediato futuro, ma questa saturazione del mercato porterà ad un abbassamento dei prezzi: secondo IDC, nel 2020 il prezzo medio di vendita (ASP, average selling price) scenderà a 237$ (contro i 295$ attuali).

Dando un'occhiata alle diverse piattaforme, per Windows Phone/Windows 10 Mobile non viene previsto un futuro roseo: secondo la società di analisi, alla fine dell'anno il sistema operativo di Microsoft avrà solo lo 0,6% del mercato (con 23,8 milioni di smartphone venduti), mentre Android dominerà con l'82,5%.

Fonte: IDC

Commenta