Le migliori app mobile parlano italiano

Giuseppe Tripodi -

Cari utenti del Bel Paese che non hanno un bel rapporto con le altre lingue, sappiate che potete ritenervi fortunati: secondo una ricerca condotta da One Hour Translation, una delle più grandi società di traduzione al mondo, l’italiano è una delle 5 lingue principali lingue di destinazione per la traduzione di app mobile.

Nello specifico, lo studio ha controllato le 100 migliori applicazioni su Play Store e App Store (50 gratis, 50 a pagamento), basate sulle valutazioni ottenute negli USA. Tutti questi avevano l’inglese come lingua principale, ma quasi la metà erano tradotte anche in italiano: parliamo del 53% delle 100 migliori app su App Store e del 45% di quelle su Play Store.

LEGGI ANCHE: Google Play continua a vincere per numero di download, ma Apple guadagna di più

Interessante notare anche che su Play Store è stato tradotto il 74% delle app gratuite e il 24% di quelle a pagamento, mentre su App Store la situazione è leggermente diversa: sono localizzati in italiano il 70% dei software gratis e il 58% di quelli a pagamento.

Infine, assodato che l’inglese è ovviamente la lingua più parlata tra le app, le principali lingue di destinazione per le traduzioni su Play Store sono francese, spagnolo, italiano, giapponese e portoghese, mentre su App Store trionfano francese, tedesco, italiano e giapponese.

Via: Mondo3
  • Luca

    Hanno valutato anche la qualità delle traduzioni? Perché spesso ne trovo di aberranti XD

  • crissstian96

    Un tempo le applicazioni e i giochi venivano tradotte in almeno 5 lingue, senza nemmeno farsi troppo domande, che sono le famose lingue del Multi5 (inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo) adesso un po’ per la globalizzazione (che è vero che siamo su internet, ma un tempo era molto più difficile che un’azienda italiana avesse rapporti con una cinese) e un po’ per il fatto che la maggior parte delle applicazioni sono indipendenti, questa usanza si è un po’ andata perduta. Per dire comunque che l’italiano non è una lingua da “fanalino di coda” come potrebbe sembrare, alla faccia dei soli 60 milioni di parlanti.
    Mi aspettavo un risultato del genere alla fine

    • ReArciù

      se non sbaglio l’italiano è la quarta lingua più studiata al mondo

      • crissstian96

        Ma nonostante ciò non si avvicina minimamente al numero di parlanti cinesi e hindi, nè ai francesi e spagnoli (anche se è raro che un Multi5 abbia successo al di fuori dell’europa e del nord america, dunque non ha senso parlare del numero di parlanti. Ad esempio la maggior parte di francofoni si trovano in Africa, e non è di sicuro quello il mercato maggiore)