Nessuno sostiene Apple nella guerra dei brevetti

Nessuno sostiene Apple nella guerra dei brevetti
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Se pensavate che le vicende legate alla guerra dei brevetti fossero finite, vi sbagliavate di grosso. È ormai dal 2011 che se ne parla, quando Apple citò in giudizio Samsung per aver violato alcuni brevetti relativi agli smartphone, inclusi le gesture multi-touch, il tap-to-zoom e anche i bordi arrotondati.

Tuttavia, sembra che lo scorso 1 luglio, diverse società della Silicon Valley tra cui Google, Facebook e HP abbiano dato il loro contribuito al processo in qualità di amicus curiae, supportando Samsung nella cosiddetta guerra dei brevetti.

LEGGI ANCHE: Samsung appoggiata da LG e HTC nella causa contro Apple

Seconda il documento depositato, tutti i moderni dispositivi condividono un certo numero di componenti, divenuti una sorta di standard e utilizzati in diversi tipi di prodotti.

Per questo motivo, fare continuamente causa per questione del genere porterebbe alla fine dell'innovazione.

Via: The Verge
Fonte: InsideSources

Commenta