La musica in streaming di Apple non costerà meno della concorrenza

Giuseppe Tripodi -

Negli ultimi mesi abbiamo parlato spesso del nuovo servizio di musica in streaming di Apple nato dalle ceneri di Beats Music, che verrà presentato lunedì prossimo durante il WWDC e sarà integrato in iOS 9.

Quando iniziarono a trapelare online i rumor a proposito di Apple Music (questo il nome del servizio), sembrava che il costo mensile dell’abbonamento sarebbe stato inferiore rispetto alla concorrenza: si ipotizzava 7$, sensibilmente meno dei 9,9$ di Spotify o Play Music.

Tuttavia, il Wall Street Journal ha riferito che anche in casa Apple, la musica illimitata si pagherà quanto la concorrenza, ossia circa 10$ al mese. Secondo quanto riportato, sarà possibile utilizzare gratuitamente il servizio, ma le limitazioni non saranno le stesse di Spotify. Infatti, mentre in quest’ultimo possiamo ascoltare tutti i brani che vogliamo, intervallati periodicamente da spot pubblicitari, utilizzando la controparte della mela avremo a disposizione delle stazioni radio seguite da DJ in carne ed ossa: tra i diversi nomi possibili, sarebbero stati chiamati in causa anche Dr. Dre, Q-Tip e Drake. Anche in questo caso, le trasmissioni Apple saranno supportate da intermezzi pubblicitari.

In ogni caso, nonostante le fonti siano decisamente affidabili, non possiamo sapere se quanto riportato corrisponderà a verità: rimandiamo quindi il nostro giudizio a lunedì 8 giugno, quando Tim Cook e soci ci presenteranno il servizio musicale di Apple dal palco del Moscone West di San Francisco.

Via: Engadget