Entro il 2022 si giocherà più su tablet (e a giochi free-to-play) che su PC o Console

Lorenzo Delli -

Da quanto riportato da un recente resoconto redatto da Grand View Research (GVR), entro il 2022 la maggior parte dei gamer più incalliti, ovvero quelli che si affidano a PC e Console per le loro sessioni di gioco, passeranno definitivamente al “tablet gaming“.

Il resoconto si basa sul fiorente mercato degli smartphone e dei tablet e su quanto l’accesso a internet, proprio attraverso questi dispositivi, sia stato reso estremamente semplice. È in parte a causa di questa diffusione, e in parte per il maggior numero di profitti che piccole e grandi software house stanno ricavando dal mobile gaming, che appunto entro il 2022 (secondo queste proiezioni) il mercato e il gamer medio sposterà la sua attenzione verso il tablet come principale piattaforma di gioco.

LEGGI ANCHE: Il CEO di Konami: “Il futuro del gaming è nel mobile”

Da quanto riportato inoltre anche nell’immediato futuro la maggior parte degli introiti da tale mercato deriverà da annunci pubblicitari e da acquisti in-app, ed è quindi lecito aspettarsi un numero sempre maggiore di giochi free-to-play. Sempre in tale rapporto si può leggere come Android sia e sarà al primo posto per il significativo numero di download, specialmente per quanto riguarda i giochi free-to-play, e anche però che ci si aspetta un maggior guadagno per gli sviluppatori dalla piattaforma mobile di Apple.

I mercati statunitensi, brasiliano e messicano dovrebbero, nei prossimi mesi, vedere un incremento degli introiti generati appunto da giochi mobili (anche online), e ci si aspetta una crescita anche nel fiorente mercato asiatico e nel mercato europeo e del medio-oriente. Le software house e i publisher da tenere d’occhio secondo il rapporto sarebbero Tencent, Electronic Arts, Activision Blizzard, Nintendo, Ubisoft, Zynga, e TakeTwo Interactive (2K Games).

Tale resoconto potrebbe riflettere in parte la scelta di un colosso come Nintendo, che intende lanciare 5 nuovi giochi per smartphone e tablet entro marzo 2017, di SEGA, che ha in programma 46 giochi free-to-play entro marzo 2016, di Konami, che ha scelto il mobile come futura piattaforma di riferimento, e di Square Enix, che si focalizzerà sui giochi mobile a discapito di quelli per console.

Via: TouchArcadeFonte: GVR