Apple vuole resuscitare Ping per il suo servizio di streaming musicale

Giuseppe Tripodi -

Alzi la mano chi si ricorda di Ping, la componente social di iTunes che ci permetteva di seguire i nostri amici ma soprattutto i nostri cantanti preferiti. Il servizio ha avuto davvero vita breve, ma Apple sembra pronta a riprovarci con il suo nuovo servizio di streaming musicale che darà grande attenzione agli artisti e ci permetterà di interagire con loro.

Verrà annunciato probabilmente al WWDC di giugno e sarà disponibile anche per Android (sarà la prima app della mela a sbarcare sul Play Store!): secondo le ultime voci si chiamerà semplicemente Apple Music e presenterà una grande componente social.

LEGGI ANCHE: Il servizio di streaming musicale di Apple potrebbe debuttare al WWDC

Artist Activity Apple Music

A confermare questa ipotesi c’è anche una voce trapelata nella beta di iOS 8.4, precisamente un toggle che ci permette di attivare o meno Artist Activity: si tratterebbe appunto della possibilità di vedere nello stream le attività dei nostri cantanti preferiti, un po’ come era già stato con Ping e come adesso ha ripreso Tidal.

Jackson Apple Music

Secondo le fonti, inoltre, gli utenti avranno la possibilità di portare la loro libreria cloud di Beats Music e ci sarà la possibilità di utilizzare anche iTunes Match e iTunes Radio; in particolare, quest’ultimo dovrebbe ricevere anche una svecchiata per adattarsi meglio al servizio di streaming.

Per scoprire tutto quel che Apple Music avrà da offrire dovremo aspettare ancora un mesetto: ricordiamo che le prime voci parlavano di un eventuale costo più economico (7,99$) rispetto alla concorrenza, ma è ancora tutto da vedere. Quanti sono i curiosi che non aspettano altro di poter rimpiazzare Play Music e Spotify?

Via: 9to5Mac
  • Elia

    Se costerà meno e offrirà lo stesso servizio perché no?