8.0

Xiaomi Amazfit Pace smartwatch, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Xiaomi Amazfit Pace

Ebbene sì, anche Xiaomi infine si lancia nel mondo degli smartwatch e lo fa questa volta indirettamente (al contrario dei vari Mi Band) utilizzando la controllata Amazfit. Così nasce il primo smartwatch: Amazfit Pace. Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

LEGGI ANCHE: Recensioni Xiaomi

7.0

Confezione

xiaomi-amazfit-pace-11

La confezione di Amazfit Pace contiene al suo interno oltre all’orologio con un unico cinturino, il supporto per la ricarica (che si aggancia sotto la base) e un cavo USB-microUSB per collegare la base alla fonte di alimentazione.

8.0

Costruzione e vestibilità

xiaomi-amazfit-pace-14

Amazfit non è fra gli smartwatch più piccoli o sottili ma è sorprendentemente comodo. Il cinturino in gomma infatti al polso non da fastidio quando scriviamo al computer e allo stesso tempo la cassa (con una protezione frontale/laterale in ceramica) è abbastanza stondata per non impigliarsi nei vestiti. L’orologio è sicuramente sportivo nel design, anche se non sfigura sicuramente anche abbinato ad un abbigliamento casual. Sul lato destro è presente un tasto necessario per entrare nei menù del dispositivo. Questo tasto è un po’ troppo incassato e troppo piatto per essere davvero comodo nella quotidianità. Lo smartwatch non è poi pensato per il nuoto e la piscina ma supporta comunque la protezione secondo lo standard IP67.

9.0

Hardware

xiaomi-amazfit-pace-7

Lo smartwatch di Xiaomi non ha un hardware trascurabile, ma anzi ha in sostanza la stessa potenza di molti smartwatch Android Wear. Abbiamo un processore dual core da 1,2 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna per la musica. Buona la connettività: abbiamo il Bluetooth 4.0 non solo per connetterci allo smartphone ma anche per collegare delle cuffie e fare quindi esercizio fisico in autonomia. Sempre nell’ottica dell’autonomia abbiamo anche il Wi-Fi, oltre al GPS, indispensabile per chi vuole andare allenarsi all’aperto.

Non è presente uno speaker e il microfono (seppur presente) è inutilizzato e non è quindi possibile impartire alcun tipo di comando vocale, né telefonare direttamente dall’orologio. Sulla parte inferiore è invece presente un sensore di battito cardiaco.

7.5

Display

xiaomi-amazfit-pace-2

Lo schermo di questo Amazfit è croce e delizia del prodotto stesso. È un 1,34 pollici di diagonale con risoluzione di 320 x 200 pixel, questo perché inferiormente c’è una piccola mezzaluna che contiene il sensore di luminosità per la luminosità automatica. La tecnologia utilizzata non è chiara, ma sfrutta qualche principio di riflessione perché il display appare più luminoso e vivido quando incontra la luce. Un po’ quello che succedeva anche con Pebble. C’è però anche la retroilluminazione, indispensabile al buio o con poca luce. In questo caso però lo schermo “sbiadisce” notevolmente ed è tutt’altro che gradevole da guardare. Se lo utilizzate per esempio solo all’aperto per correre meglio spegnere questa retroilluminazione, o almeno disabilitarla al movimento del polso.

7.5

Software

2016-12-22-14-20-402016-12-22-14-20-58

La questione software su Amazfit è sicuramente spinosa e ha molte sfaccettature diverse. Il sistema è di per sé in cinese, mentre l’app per smartphone è in inglese. Aggiornando però il firmware dell’orologio e eseguendo tre comandi ADB collegando l’orologio al computer questo diventerà quasi interamente in inglese. Questo è possibile grazie al fatto che, nonostante non si direbbe, Amazfit è basato su Android. Al momento non è chiaro se l’azienda sia ancora al lavoro su un firmware inglese per questo prodotto, ma la traduzione fatta “in casa” è comunque molto buona e lascia pochi segni dell’originale lingua cinese. Una volta installato adb (Windows / Mac) i tre comandi in questione sono:

adb shell
setprop persist.sys.language en
reboot

L’orologio ha un’interfaccia abbastanza intuitiva, ma richiede sempre di svegliare il sistema con il tasto fisico o con un doppio tap dopo la rotazione del polso. Scorrendo verso sinistra abbiamo le opzioni del fitness con camminata, ciclismo (interno/esterno) e trail running. Verso sinistra abbiamo varie app: meteo, lettore musicale standalone, riepilogo dei passi, riepilogo del battito cardiaco giornaliero, sveglie, bussola e cronometro. Dal basso invece possiamo richiamare le ultime notifiche e dall’alto le impostazioni, dove troviamo anche una modalità aereo, una modalità cinema (per non ricevere le notifiche) e la regolazione dell’intensità della vibrazione.

L’app per smartphone (iOS e Android) è semplice da utilizzare e vi permette rapidamente di cambiare i quadranti, scegliere di quali app ricevere le notifiche e quali app abilitare. Il vero limite è l’impossibilità di vedere direttamente i dati del fitness. La compatibilità (che dovrebbe esserci nell’app cinese) con Mi Fit non è pervenuta, ma c’è quella con Strava.

8.0

Autonomia

La batteria da 280 mAh vi garantirà una buona autonomia. Utilizzandolo attivamente per ricevere molte notifiche durante il giorno l’autonomia si attesta attorno ai 3-4 giorni, spegnendolo la notte.

8.5

Prezzo

Xiaomi AmazFit è disponibile su Gearbest a 110€, un prezzo decisamente allettante, sia in termini di hardware, che in termini di funzionalità.

Con il coupon AMAZFIT il prezzo scende a 106€.

Foto

Giudizio Finale

Xiaomi Amazfit Pace

8.0

Xiaomi Amazfit Pace

Amazfit è sicuramente un prodotto molto interessante sotto vari aspetti partendo dalla qualità costruttiva, passando per l'autonomia e finendo con l'hardware. È un prodotto nato per il mercato cinese e per "occidentalizzarlo" ci sono degli step, comunque non insormontabili.

Pro
  • Buon hardware
  • Molte funzioni presenti
  • Buona autonomia
  • Display ben visibile al sole
Contro
  • La retroilluminazione "spegne" il display
  • Ci vuole un'app di terze parti per utilizzare i dati fitness
  • Inizialmente solo in cinese
  • Alcune parti rimangono in cinese
  • superblood

    4 giorni, Tanti per uno smartwatch, pochi per essere definito usabile tutti i santi giorni. almeno IMHO

    • Riccardo Nieddu

      Che poi 3/4 giorni spegnendolo la notte significano 2 giorni tenendolo SEMPRE acceso, se va bene. Tenendo conto che con un ormai obsoleto Gear Neo 2 ci faccio 4 giorni pieni senza stare a spegnerlo mi sembra che questo smartwatch non sia poi così parco di energia..

  • Marcello

    3 giorni ? preferisco rimanere con la mia miband 2 che mi fa circa 20 giorni ( e non ho attivato nemmeno le notifiche perchè la uso solo come activity tracker )

    • TRexeRT

      20 giorni? preferisco rimanere con il mio casio che mi fa circa 5 anni ( e non ho attivato nemmeno la sveglia perchè lo uso solo come orologio )

      • Marcello

        ah ah ironia preistorica!

      • 5 anni? Io con il mio Swatch automatico ci faccio tutta la vita (e non attivo nemmeno la sveglia perché non ce l’ha)

        • Psyco98

          Una vita? Io il mio Citizen Eco Drive posso lasciarlo anche alle prossime generazioni!

          • Blackdragon

            una vita? la mia meridiana ce l’ho dall’alba dell’umanità e non ha mai perso un colpo!

          • Psyco98

            Però quella va regolata abbastanza spesso :p

          • Una vita? E chi ce l’ha.

  • Filippo Di Lascia

    Complimenti per la recensione. Però parli di lingua cinese, quando da diverse settimane è uscita la versione USA quindi in inglese, ordinabile anche dall’Italia, sia sul sito ufficiale amazfit.com che su geekbuying. Inoltre parli di assenza di microfono. In altre recensioni dicono che, seppur ancora inutilizzato, è presente sul lato sinistro

    • Sì del microfono hai ragione, ho corretto. Per quanto riguarda la versione internazionale non sapevo si potesse acquistare fuori da amazfit.com. Ottimo!

      • vincenzo francesco

        Mi aiuti a fare un po’ di chiarezza?
        A quanto ho letto e capito questo che recensisci nel video si chiama Amazfit Sport Watch ed è la versione destinata al mercato cinese.
        Diversamente l’Amazfit Pace è il modello destinato al mercato internazionale e seppur identici tra loro, sull’Amazfit cinese non può essere caricato il firmware della versione inglese, ma è solo possibile la traduzione parziale tramite comando ADB.
        Ti risulta?

        • Sì. Esattamente come hai scritto te.

        • Buone notizie: si può fare. Ho appena installato ROM di Amazfit Pace in Amazfit Sport Watch versione cinese arrivatami oggi da gearbest.

          istruzioni qui:
          https://forum.xda-developers.com/smartwatch/other-smartwatches/tutorial-convert-xiaomi-huami-amazfit-t3532508

          • vincenzo francesco

            splendide notizie direi! =) avevo visto questo thread. la guida è più semplice di quel che quel sembra?
            una volta messo il firmware inglese poi gli aggiornamenti futuri arriveranno senza problemi oppure toccherà passare per il pc?
            le unità di misura ora sono anche nel sistema metrico e decimale?

          • è una decina di comandi di shell, ma la procedura è un full flash quindi non è esente da rischi. alla versione “pace” del firmware manca ancora lo switch miglia/km, ma almeno si riesce a leggere tutto 🙂 gli aggiornamenti OTA dovrebbero funzionare, ma per sicurezza bisogna aspettare il primo update

          • vincenzo francesco

            Terrò d’occhio il thread in attesa di qualche evoluzione all’arrivo di qualche ota!
            Direi che quindi al momento non conviene spendere 40 euro di più per comprare la versione inglese?
            Lo schermo come ti sembra?
            In varie recensioni lo criticano a causa della retroilluminazione

          • concordo col recensore: la retroilluminazione “spegne” un po’ la nitidezza, ma lo schermo è sempre ben leggibile. molto buona l’accensione automatica: si accende quando alzi e giri il polso, e raramente per sbaglio.

            peccato davvero solo per la mancanza di tool di sviluppo di watchface e app da terze parti: per un developer è gratificante (vedi fenomeno pebble) indossare un software programmato da sé, e ne beneficiano tutti gli altri utenti e quindi anche il produttore (in teoria.. vedi fenomeno pebble)

          • lostinjericho

            Comandi vocali in stile android wear ancora nulla?

  • ROMEN

    È uno smartwatch assolutamente buono, peccato per la retroilluminazione non fatta bene. Poi bisogna migliorare l’integrazione con le app per smartphone.

  • Skip

    Il touch come si comporta? Presenta lag o impuntamenti? È oleofobico?