8.0

Creative Metallix, la recensione (foto e video)

Giuseppe Tripodi -




Recensione Creative Metallix

Creative è un nome che non dovrebbe giungere nuovo a chiunque si interessi di dispositivi audio: la società d Singapore è celeberrima per le sue schede audio, ma realizza anche speaker, cuffie e tanti altri prodotti. Negli ultimi giorni abbiamo ascoltato musica dalla Creative Metallix, una piccola cassa Bluetooth, grande quanto mezza lattina di Coca e dal prezzo ridotto. Com’è andata?

8.5

Costruzione

Quando recensiamo speaker economici, siamo psicologicamente pronti ad aver a che fare con plastica. Non fraintendeteci, questo non è necessariamente un problema, ma è chiaro che un dispositivo in metallo fa una figura completamente diversa.

Per fortuna, come suggerisce il nome stesso, il corpo di questa cassa Creative è realizzato in metallo ed è evidente sin da subito che la qualità costruttiva è davvero elevata. In cima troviamo la ghiera leggermente concava col logo Creative e davanti i canonici tre tasti (- / Play / +) con cui controllare la riproduzione musicale, affiancati da un LED multicolore e un microfono.

Sul retro, invece, abbiamo (in ordine) il tasto per cambiare sorgente di riproduzione, un LED rosso che indica lo stato della batteria, lo switch On/Off, il jack audio, l’ingresso microUSB per la ricarica e lo slot per la microSD. Infine, sul fondo è presente un anello gommato che mantiene lo speaker ben saldo, per evitare che si sposti quando si trova su superfici scivolose (scrivanie laccate, tavoli in marmo…). Purtroppo lo speaker non è impermeabile né resistente agli schizzi, ma d’altra parte non si può aver tutto dalla vita.

Come avrete intuito, siamo rimasti piacevolmente sorpresi della Creative Metallix per design e costruzione, tanto da lasciarla precipitare da un’altezza non irrilevante per vedere come avrebbe reagito. Nonostante la caduta da circa un metro e mezzo d’altezza, lo speaker non ha assolutamente risentito del colpo e non sono visibili neanche difetti estetici, nemmeno un graffio. Nota: la caduta potrebbe essere stata accidentale, ma questo non lo saprete mai.

8.5

Funzioni e qualità audio

Non ci gireremo intorno: la Creative Metallix ci ha stupito perché è un dispositivo sorprendentemente versatile, ben pensato ed equilibrato. C’è un altissimo numero di accorgimenti e funzioni che coccolano l’utente e danno l’impressione di un prodotto premium, nonostante il costo esiguo.

In primo luogo, ci sono quattro sorgenti per la musica: Bluetooth, radio FM, microSD e jack audio.

Partendo dal primo, la connessione via Bluetooth è stabile e, come ormai di consueto, è possibile avviare l’assistente vocale del proprio smartphone (Google Assistant o Siri) premendo due volte il tasto Play, nonché rispondere alle chiamate (sempre col tasto Play); durante una telefonata, è anche possibile mettere in muto il microfono cliccando il tasto M sul retro, ossia quello per cambiare la sorgente audio. Purtroppo manca il supporto allo standard aptX ed effettivamente nei nostri test è capitato di avere un leggero ritardo nell’audio: nel caso in cui vogliate utilizzarla per guardare film o giocare, vi consigliamo di collegarla con un jack audio (purtroppo non incluso nella confezione).

Per quel che riguarda la radio FM, per utilizzarla dovrete collegare il cavo microUSB, che funge da antenna: in modalità radio, il LED frontale passa da blu a bianco e per cambiare stazione è sufficiente tenere premuti i tasti Volume – e Volume +; per eseguire la ricerca automatica delle stazioni, invece, basta tener premuto il tasto Play. Purtroppo non c’è alcun display per vedere su quale frequenza FM vi trovate, quindi vi toccherà andare un po’ a casaccio (tenete presente che una volta spenta e riaccese la cassa, la ricerca riparte dall’inizio).

L’ascolto da microSD nasconde quello che probabilmente è il più grande difetto della cassa: la riproduzione dei brani da microSD avviene solo in ordine alfabetico e non c’è la possibilità di impostare una modalità shuffle. Questa può essere una vera seccatura se siete il tipo di persona che copia e incolla una marea di canzoni a caso nella root della scheda per ascoltare un po’ di musica varia, ma Creative si salva in calcio d’angolo con la navigazione delle cartelle. Cliccando contemporaneamente Play e Volume + o Volume -, è possibile spostarsi tra le cartelle presenti nella scheda microSD: anche in questo caso le canzoni vengono riprodotte in ordine alfabetico, ma considerando che per gli album viene spesso adottata la nomenclatura 01_TitoloPrimoBrano, l’ascolto via microSD si rivela ottimo per chi ama ascoltare interi album, e non generiche playlist di più autori (a meno che non vogliate A perfect Circle, ABBA, AC/DC, Adele, etc, rigorosamente in quest’ordine).
Bene ma non benissimo (o forse male ma non malissimo, fate voi).

Tra le funzionalità degne di nota segnaliamo anche la modalità Wireless Stereo, che permette di collegare due Creative Metallix tra loro e utilizzarli in modalità stereo.

Tutto molto bello, insomma, ma come suona? Dobbiamo ammetterlo: sorprendentemente bene!

Ovviamnte, è pur sempre uno speaker più piccolo di un bicchiere, quindi non aspettatevi delle performance ineccepibili né di poterlo usare per una festa piena di gente, ma la qualità audio è apprezzabile, se consideriamo il costo bassa e le dimensioni.

Il volume è buono e, seppur non altissimo, riesce a farsi sentire bene in una stanza dalle medie dimensioni. Inoltre, c’è davvero un buon equilibrio tra le frequenze: i bassi non faranno tremare i vetri ma, grazie anche al radiatore passivo, sono puliti e ben definiti, senza le odiose distorsioni che spesso caratterizzano gli speaker di piccole dimensioni che cercano di ammaliare l’utente inesperto con un suono pompato.

Anche gli alti sono niente male, considerando che parliamo sempre di una cassa che sta nel palmo di una mano; un po’ meno buone le frequenze medie (e le medio-basse), ma niente per cui disperarsi.

Infine, parliamo un po’ di quando durano: lo speaker ha una batteria da 1.800 mAh e Creative dichiara fino a 24 ore di autonomia a volume medio. Diciamo senza mezzi termini che questa stima è un po’ troppo ottimistica, anche perché probabilmente spesso il volume sarà impostato oltre il 50%: nei nostri test, con volume non al massimo, la Creative Metallix ha resistito circa 10 ore.  Impostandolo al 50%, secondo le nostre stime, dovrebbe superare tranquillamente le 15 ore. Nonostane si tratti di cifre inferiori a quelle dichiarate da Creative, è comunque un ottimo risultato.

7.5

Prezzo

Il prezzo di listino, nonché quello presente su Amazon, è di 39,99€. È un pelino alto, ma per fortuna sul sito ufficiale di Creative viene venduto con uno sconto di 10€ e al costo di 29,99€ è davvero un best buy.

Foto

Giudizio Finale

Creative Metallix

8.0

Creative Metallix

Al costo di 30€ circa, la Creative Metallix è uno dei migliori speaker wireless disponibili sul mercato: suono equilibrato, presenza di radio FM e microSD, corpo in metallo e buona autonomia ne fanno uno dei prodotti che ci ha convinto di più nella sua fascia di prezzo.

di Giuseppe Tripodi
Pro
  • Buona qualità audio
  • RadioFM e microSD
  • Corpo in metallo
  • Prezzo economico
Contro
  • Riproduzione da microSD solo in ordine alfabetico
  • Niente jack audio nella confezione