Facebook si ispira a WhatsApp, Instagram e Google Foto per tre importanti novità in arrivo (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Il grande fermento che ha interessato Facebook negli ultimi mesi lascia per un attimo da parte le nuove – e necessarie – contromisure per difendere la privacy dei suoi utenti, per tornare a concentrarsi sull’arricchimento delle funzionalità offerte. In particolare, si tratta di ben tre novità di assoluto rilievo, in rampa di lancio in India, ma destinate a raggiungere tutto il mondo nelle settimane successive.

Post vocali

I messaggi vocali sono ormai diffusissimi sui servizi di messaggistica istantanea, come WhatsApp e Telegram, tanto che alcuni utenti da tempo portano avanti una scherzosa crociata contro chi li costringe ad interminabili minuti di ascolto. Perché dunque non riproporne la dinamica anche per un pubblico maggiore, sotto forma di post condivisi tramite le proprie Storie? È quanto deve aver pensato Facebook, che sta proprio per introdurre questa funzione, che non necessita altre spiegazioni.

Archivio delle Storie

Se nei post vocali si sente tutta l’esperienza di Facebook con WhatsApp, la possibilità di archiviare le storie condivise con i propri amici è evidentemente mutuata dall’analoga funzione introdotta da Instagram, qualche mese fa. Gli utenti potranno dunque salvare le proprie Storie e mantenerle in un archivio a propria ed altrui disposizione, molto più a lungo rispetto alle canoniche 24 ore.

Facebook Camera: uno spazio cloud per foto e video

Infine, arriviamo alla terza funzione che prossimamente approderà anche sui nostri smartphone. Consiste nella possibilità di salvare, in un cloud interno di Facebook, le foto scattate e i video girati tramite i nostri dispositivi, aiutandoci a liberare spazio nella mai troppa memoria interna. La funzione cloud si chiama semplicemente Facebook Camera e si configura come un grande archivio multimediale, visibile di default soltanto al suo proprietario. Non è ancora chiaro se sarà offerta una funzione di backup automatico e se lo spazio a disposizione sarà illimitato, ma il concetto di base ricorda molto da vicino quello di Google Foto.

Via: The Verge
  • FuckingIdUser

    Google Foto tutta la vita.