Nel Q2 le vendite di iPhone vanno bene, ma la vera differenza la fanno i servizi

Giuseppe Tripodi Nel secondo trimestre fiscale Apple ha venduto oltre 52 milioni di iPhone, ma il settore che cresce di più è quello dei beni che non si possono toccare.

Apple ha pubblicato i risultati finanziari relativi al secondo trimestre fiscale del 2018, conclusosi il 31 marzo: come sempre, i numeri sono favorevoli alla società della mela, che nel periodo di riferimento ha incassato 61,1 miliardi di dollari, il 16% in più rispetto al Q2 del 2017.

In questo trimestre, la società di Cupertino ha venduto 52,2 milioni di iPhone, di cui una buona parte sono il modello di punta dell’azienda: secondo quanto dichiarato da Tim Cook, iPhone X è stato in assoluto lo smartphone più venduto in tutte le settimane di questi tre mesi, prorrio come era già avvenuto nel trimestre precedente. Una buona percentuale di vendite arriva da Cina e Giappone, dove Apple ha guadagnato (rispettivamente) il 21% e 22% in più rispetto al Q2 dello scorso anno.

Apple ha venduto il 3% in più di iPhone rispetto all’anno precedente, e questi hanno fruttato il 14% in più dei ricavi: ben 38 miliardi di dollari. Anche le vendite di iPad sono leggermente aumentate (+6% rispetto al Q2 2017), con incassi per 4 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: Recensione iPad 6a generazione (2018)

D’altra parte, i Mac non sono andati così bene: confrontando le vendite con il 2017, si registra un piatto 0% (l’unico settore non in crescita). Ma la grande differenza è rappresentata dalla vendita dei servizi (contenuti digitali, iCloud, AppleCare, Apple Pay…): questi hanno registrato incassi per 9,1 miliardi di dollari, in crescita del 31% rispetto al Q2 dell’anno precedente. Inoltre, si tratta dell’unico settore in crescita (+8%) rispetto al trimestre conclusosi a dicembre, che – fisiologicamente – è sempre quello in cui si incassa di più.

Infine, come sempre Apple non si sbottona troppo sui prodotti che rientrano nella categoria Altro, dove troviamo AirPods, Apple TV, Apple Watch, HomePod, iPod touch e tutto il resto: in generale, questi dispositivi hanno fatto incassare 3,9 miliardi di dollari, con una crescita del 38% sul Q2 2017. Purtroppo, però, non ci è dato sapere come sono andate le vendite di HomePod, che è arrivato sul mercato a febbraio e che sembra non aver stupito il pubblico.

Fonte: Apple