C’è chi ha fatto la recensione di un prototipo di Microsoft Moonraker, lo smartwatch di Microsoft (foto e video)

Matteo Bottin

Fintantoché Windows Phone era ancora in vita, si è parlato spesso di un fantomatico smartwatch di Microsoft. No, non stiamo parlando di Microsoft Band (e nemmeno di Xbox Watch), ma di uno smartwatch vero e proprio, che era conosciuto sotto il nome in codice Microsoft Moonraker e sviluppato da Nokia. I colleghi di Proto Beta Test sono riusciti a mettere le mani su uno degli ultimi prototipi realizzati prima della chiusura definitiva del progetto, per farci una piccola recensione.

Lo abbiamo visto più di una volta, in immagini dal vivo o in render, e anche in un video di un anno e mezzo fa. Il progetto tuttavia risale addirittura al 2014, ed è sorprendente come un modello di così tanti anni possa risultare ancora fluido per i nostri standard odierni.

Caratteristiche tecniche del prototipo

  • OS: Personalizzato – firmware 300158 07.22.05.wk22
  • Schermo: LCD – 3×3 cm – 240×190 pixel
  • CPU: Processore ARM a 32-bit non specificato
  • Sensori: Accelerometro, luce ambientale, giroscopio
  • Connettività: NFC, Bluetooth (non sappiamo la versione)
  • Dimensioni senza cinturino: 43,5 x 35 x 12 mm
  • Peso: 22 g senza cinturino, 38 g con cinturino
  • Batteria: 305 mAh

Specifiche che ovviamente non fanno gridare al miracolo per essere il 2018, ma che grazie ad una buona ottimizzazione possono non essere un limite. Purtroppo sono sconosciute la quantità di RAM e memoria interna. Sembra che il target di questo smartwatch non fossero gli sportivi: manca del tutto il sensore di battito cardiaco.

Dal punto di vista del design, è uno smartwatch molto minimale, con il sensore di luminosità perfettamente nascosto in un angolo, ed un pulsante sulla parte inferiore per accendere/spegnere l’orologio. Ovviamente il resto de comandi è impartito tramite il touch dello schermo. Parlando proprio del display, il recensore dice che lo schermo è molto buono e con colori vividi, nonostante la bassa risoluzione.

Software

L’avvio del sistema è molto rapido (appena 2 secondi) e si gestisce quasi completamente tramite schede che si sviluppano sia con swipe verso l’alto che verso il basso. Una tile riepilogativa ci mostra l’orario corrente insieme alla versione del software. Facendo degli swipe laterali è possibile velocemente abilitare e disabilitare le notifiche.

Scorrendo verso l’alto si trova un “hub delle notifiche” con tile come “Chiamate”, “Facebook”, “Email” e “Messaggi”. È possibile anche aprire una di queste schede per visualizzare se sono presenti o no notifiche e di lanciare la rispettiva app sullo smartphone.

Scorrendo verso il basso invece ci sono le app preinstallate come “My Phone”, il contapassi e “Musica”, che permettono di eseguire azioni controllando il telefono. Pare anche che esistesse un SDK per creare app per Moonraker, ma i recensori non hanno avuto modo di provarlo.

La parte principale però è Glance che fornisce informazioni utili, come l’indicatore della batteria, data, ora e un badge con il badge per le notifiche. Con un doppio tap, si risvegli anche lo smartwatch.

Le app preinstallate sono molto semplici, e permettono di personalizzare il tema, lo sfondo di Glance e qualche altro dettaglio. Ci sono anche altre schede riguardanti notifiche e app di terze parti, ma si tratta di mock-up senza codice eseguibile.

Vi lasciamo quindi al video hands-on e alla galleria che ritrae Microsoft Moonraker in tutta la sua “bellezza”. Peccato che non sia arrivato fino a noi, le premesse erano buone e le performance pure. Purtroppo con la caduta di Nokia e del progetto Windows Phone, questo  caduto con loro.

Fonte: Proto Beta Test