Google Assistant supporta ora invio e ricezione di pagamenti con comandi vocali, ma solo negli USA

Vezio Ceniccola

La novità appena introdotta su Google Assistant è dedicata a tutti coloro che organizzano spesso cene, eventi o uscite di gruppo e poi si ritrovano ad essere in debito o in credito di piccole somme di denaro verso i propri amici. Ebbene, da oggi potrete effettuare questi piccoli pagamenti direttamente con l’assistente vocale, anche se, come al solito, questa novità per ora è valida solo negli Stati Uniti.

Grazie alla nuova modalità di richiesta ed invio di pagamenti tramite comandi vocali, sarà possibile interagire a voce con Assistant e ordinargli di mandare una certa somma ad una persona nella propria lista dei contatti. Tutte le transazioni avvengono sfruttando il sistema Google Pay, ma non è necessario che l’altra persona disponga di un account del servizio per poter ricevere la somma dovuta.

Come già detto, per adesso la novità è relativa solo alla versione per smartphone Android o iOS dell’assistente di Google e funziona solo negli USA, ma il supporto per Google Home ed altri dispositivi dovrebbe arrivare a breve.

LEGGI ANCHE: Google Home da oggi parla in italiano

Non sappiamo, invece, quanto bisognerà attendere prima dell’arrivo in Italia, dove non è presente nemmeno il sistema di pagamento Google Pay. I tempi potrebbero essere ancora molto lunghi, ma per adesso possiamo almeno consolarci con il recente arrivo ufficiale di Google Home.

Fonte: Google
  • Okazuma

    Il perché Google Pay non sia rilasciato a livello mondiale è un mistero che nessuno riuscirà a svelare.
    C’è riuscirà addirittura Samsung……ma che ci vorrà mai?

    • Vezio

      Appositi accordi con banche ed enti nazionali.
      Un sacco di burocrazia e roba del genere.
      Come già visto per altri servizi, Google è molto pigra su queste cose. 🙁