Helio P60 è il nuovo processore di MediaTek: supporto per AI e molto altro (aggiornato con foto)

Vincenzo Ronca -

Durante il Mobile World Congress in corso a Barcellona, anche MediaTek presenta il suo SoC Helio P60 che vuole collocarsi nella fascia media e fornire ottime prestazioni a prezzi contenuti.

Il nuovo chipset di MediaTek è costruito con processo realizzativo a 12nm FinFET, include otto core dei quali quattro sono ARM Cortex A-73 ed i restanti quattro ARM Cortex A-53, con frequenza massima di clock di 2 GHz. Usando la configurazione big.LITTLE riserverà i core A-73 per le operazioni più complesse e quelli A-53 per le situazioni più semplici.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia XZ2 ufficiale

La GPU integrata sarà una Mali-G72 MP3 a 800 MHz, la quale promette un 70% di performance in più. Vi riportiamo anche l’integrazione del supporto alle doppie (fino a 20 MP + 16 MP) e singole fotocamere (32 MP). Troviamo anche il supporto ai video girati a 90 fps dai sensori da 16 MP, ciò vuol dire avere il supporto al 4K con un alto frame rate anche sui device di fascia media.

La ciliegina sulla torta è il supporto all’intelligenza artificiale (APU), che abbiamo già scoperto nel Kirin 970 di Huawei. Il nuovo Helio P60 dovremmo trovarlo sugli smartphone presentati a partire già dal secondo trimestre di quest’anno, e vedremo se manterrà le promesse.

Aggiornamento15/03/2018 ore 18:15

Vi aggiorniamo riportandovi che MediaTek ha presentato ufficialmente il suo nuovo SoC a Pechino. Le informazioni che ci giungono confermano quelle già riportate, in particolare che Helio P60 sarà il primo chipset per smartphone realizzato con processo costruttivo a 12nm. Inoltre, l’azienda cinese ha focalizzato l’attenzione sul guadagno in termini di efficienza energetica che apporterà il suo ultimo prodotto, stimata circa il 25% rispetto ad Helio P30.

Vi aggiorniamo con ulteriori dettagli anche sull’integrazione dell’APU, l’unità di calcolo basata sull’intelligenza artificiale, la quale avrà due core dedicati e renderà il nuovo Helio P60 in grado di supportare la realtà virtuale e le applicazioni basate sulle reti neurali. Il nuovo SoC di MediaTek si appresta a duellare con il rivale Snapdragon 660 e dovremmo vederlo sul prossimo Oppo R15 e sui prossimi device medio-gamma di Meizu e Xiaomi.

Via: Neowin, GizmochinaFonte: Zol
  • Vittorio599gtb

    É un mediatek.. Non ha una nomea molto buona. Di solito fa solo processori lenti ed energivori

    • Alessio Perelli

      Ho avuto tanti snap e tanti mtk….alcuni sono molto validi, helio X20 per esempio asfaltava lo snap 625…ma consumava un po’…è vero anche devono limitare un po’ i consumi, vedremo sul campo come andrà…

    • piervittorio

      Alcuni sono molto validi, specialmente alla luce del loro costo.
      Tra quelli attualmente in produzione, il P23 ed il P30 se la giocano senza alcun problema con il Qualcomm Snapdragon 450, 625 e 630.
      Questo nuovo P60 dovrebbe collocarsi tra il nuovo Snapdragon 636 ed il 660, con il vantaggio di un processo produttivo migliore.
      Sulla carta, è un eccellente SoC.