ARM presenta le nuove GPU Mali-G52 e Mali-G31 dedicate a facia media e bassa (foto)

Vezio Ceniccola

Giornata di annunci per ARM, che oggi ha rivelato i dettagli sulla sua nuova linea di GPU, e processori d’immagine per display e video. Si tratta di prodotti dedicati alla fascia media e alla fascia bassa, che dunque potrebbero essere integrati sul molti smartphone appartenenti a questi segmenti di mercato nei prossimi mesi.

ARM Mali-G52

Protagonista dell’intera presentazione è la nuova GPU Mali-G52, la quale promette il 30% di performance in più rispetto alla generazione precedente – rappresentata dalla G51 – con un 15% di efficienza energetica ulteriore, oltre ad un miglioramento di 3,6 volte per le tecnologie di machine learning.

Tutto questo è reso tecnicamente possibile dalla nuova architettura utilizzata nei core, con un raddoppio delle linee ALU dell’execution engine da 4 a 8 e un aumento dell’area occupata dal core di 1,22 volte. ARM permette di scegliere varie configurazioni di questa nuova G52, sia con due che con tre execution engine per ciascun core, a seconda delle esigenze dei clienti.

Non cambia, invece, la tecnologia dual-pixel già vista su G51, che permette di processare 2 pixel e 2 texel per ogni ciclo di calcolo. Ovviamente, non manca il supporto per le tecnologie OpenGLES 3.2, OpenCL 2.0 e Vulkan.

ARM Mali-G31

La nuova GPU Mali-G31 è, invece, dedicata ai dispositivi di fascia più bassa e va a prendersi l’eredità dalla celebre e difusissima Mali-400. In questo caso l’architettura interna è quella tradizionale, con 4 linee ALU, ma ci sono varie configurazioni disponibili: quella con un solo execution engine consente il processamento di un solo pixel per ciclo, mentre quella con 2 execution engine processa 2 pixel per ciclo.

Nella configurazione a singolo execution engine, la riduzione di area occupata rispetto alla G51 MP2 è del 20%, con un incremento del 20% per le performance generali e del 12% per le prestazioni della UI.

LEGGI ANCHE: ARM vuole mettere la SIM nei processori

ARM Mali-V52

Erede del V61, questo nuovo processore video di fascia media è compatibile con le risoluzioni fino al 4K a 60 fps, sia per la codifica che per la decodifica. I vantaggi del V52 rispetto al V61 si ritrovano in un 38% in meno di area occupata con un raddoppio di prestazioni per la decodifica e un incremento del 20% nella codifica.

ARM Mali-D51

Infine, parliamo anche del nuovo processore d’immagine per il display Mali-D51, derivato dal più potente D71 e successore del DP650. In questo caso, vediamo un raddoppio dell’efficienza dell’area occupata – che ora supporta fino a 8 composition layer –, a fronte di un 30% in più di efficienza energetica e un 50% in meno della latenza della memoria.

Via: AnandTech