Ve lo ricordate che da oggi le offerte TIM, Kena e Tiscali passano al rinnovo mensile? Ecco cosa cambia

Edoardo Carlo Ceretti -

Del passaggio al ciclo di fatturazione mensile delle offerte telefoniche abbiamo parlato diffusamente nel corso delle ultime settimane, informandovi sulle novità annunciate da ciascun operatore, raccolte nel nostro articolo riassuntivo che vi invitiamo a consultare. Da oggi, 5 marzo 2018, saranno TIM, Kena Mobile e Tiscali Mobile ad aprire le danze in ambito mobile, ripassiamo velocemente cosa cambia per gli utenti di questi operatori.

TIM

Nonostante sia il 5 marzo il giorno in cui scatterà l’adesione alla fatturazione mensile, le novità diventeranno effettive a partire dal primo rinnovo successivo, giorno che cambierà da utente ad utente. Ponendo che il rinnovo della vostra offerta avverrà il 10 marzo, da quel momento i rinnovi scatteranno il 10 di ogni mese, secondo il meccanismo definito a data certa.

Inoltre, il costo mensile della vostra offerta subirà un incremento dell’8,6% – per ripartire equamente l’invariata spesa annua – che coinciderà con un proporzionale aumento dei bundle a disposizione. Per calcolare con esattezza la variazione del costo e delle soglie della vostra offerta, potete consultare questa pagina sul sito ufficiale TIM. Vi ricordiamo che, date le modifiche delle condizioni, è possibile recedere senza costi o penali.

Kena Mobile e Tiscali Mobile

Discorso del tutto analogo per quanto concerne il rinnovo mensile a data certa per Kena e Tiscali, operatori virtuali che si appoggiano alla rete TIM. A partire dal primo rinnovo successivo al 5 marzo quindi, la vostra offerta si rinnoverà sempre lo stesso giorno del mese. A riguardo dei costi, Kena e Tiscali vanno a braccetto, mantenendo invariato il costo previsto per ogni rinnovo. Dunque, nessun effetto collaterale per gli utenti.

  • ilmondobrucia

    Ma non dovevano fare un rimborso di massimo 50 euro?

    • Aldo Cagliari

      si certo!! tutte chiacchiere … la vincono sempre loro

    • Federico Coccolo

      Infatti ci fanno pagare di più fino a un max di 50€. Il rimborso era per loro, non avevi capito? Ahahah, ladri maledetti!

    • Stefano .

      Il Tar, che ha dato loro torto, ha però anche sospeso i rimborsi.. si pronuncerà definitivamente entro fine anno se non sbaglio, in modo che buona parte degli utenti se ne sia dimenticata..

  • Il rinnovo, quindi, non avverrà sempre ogni 30 giorni? 4 volte l’anno guadagneremo un giorno (rinnovi durante i mesi di aprile, giugno, settembre e ottobre) e una volta l’anno (rinnovo durante il mese di marzo) ne perderemo due o uno (secondo se febbraio dura 28 o 29 giorni)?

    • Stefano .

      Il rinnovo sarà lo stesso giorno di ogni mese, perchè la legge parla di “mensile”. Le compagnie telefoniche avevano già provato ad interpretarlo a modo loro (mensile=30 giorni) ed è stata necessaria una ulteriore precisazione dell’authority a spiegare che, in italiano, mensile NON vuol dire 30 giorni. 😐
      D’altra parte anche gli stipendi, o le pensioni, vengono pagati mensilmente indipendentemente dal numero dei giorni del mese di riferimento.

      • Se ho fatto bene i conti, quindi, abbiamo ricevuto in “dono” fino a 3 giorni in un anno.