Qualcomm presenta la serie Snapdragon 700: ottime prestazioni e supporto AI più accessibili per tutti

Vincenzo Ronca

Al Mobile World Congress di Barcellona, Qualcomm ha annunciato la nuova Mobile Platform Snapdragon 700: la nuova serie di processori che mira a colmare il gap esistente tra il già ottimo Snapdragon 660 e lo Snapdragon 835.

L’obiettivo è rendere più accessibili le ottime prestazioni e funzionalità che troviamo sulla più costosa serie 800: la novità che ci interessa maggiormente è l’integrazione del supporto all’intelligenza artificiale grazie al Qualcomm Artificial Intelligence Engine; poi troviamo il miglioramento di circa il 30% rispetto alla serie 600 delle prestazioni fotografiche, nell’elaborazione e apprendimento dei comandi vocali e nel risparmio energetico grazie all’integrazione di tecnologie come Hexagon Vector Processor, Adreno Visual Processing subsystem e Kryo CPU.

LEGGI ANCHE: 30 smartphone con Qualcomm, li conoscete?

Concentrandosi sulla fotocamera, Qualcomm ci fa sapere che la nuova piattaforma di SoC integrerà la Spectra ISP, feature specifica per l’elaborazione delle immagini (come già accade sullo Snapdragon 835), anche se non ci comunica la versione. La nuova serie 700 supporterà anche lo standard di ricarica Quick Charge 4+, il quale promette un incremento del 50% della carica in 15 minuti (prendendo una batteria da 2750 mAh come riferimento). Dal punto di vista della connettività, troviamo il supporto al ultra-fast LTE ed al Bluetooth 5.

Ci teniamo a riportare che Qualcomm, al momento, ha annunciato soltanto la serie 700 di processori e non un SoC specifico appartenente a questa serie; quando questo avverrà, saremo in grado di fornirvi maggiori informazioni tecniche su questi prodotti.

Tuttavia, l’azienda statunitense conclude l’annuncio comunicandoci che inizierà a distribuire la Mobile Platform Snapdragon 700 già nella prima metà di quest’anno: non manca molto a vederne il suo debutto sul campo.

 

Via: XDA, AnandtechFonte: Qualcomm