Con Sailfish 3, Jolla punta a feature phone e altre nicchie di mercato (video)

Giuseppe Tripodi Al MWC Jolla annuncia la terza versione di Sailfish OS, e anche un cambio nella strategia commerciale.

La prima volta che parlavamo di Jolla e Sailfish OS era il lontano 2013; all’epoca, la società filandese vendeva smartphone e tablet per chi cercava qualcosa di diverso da Android e iOS: pur essendo in grado di eseguire alcune app Android, infatti, Sailfish è un sistema operativo indipendente che strizza l’occhio a chi non nutre simpatie verso Google e Apple.

Tuttavia, col tempo la strategia di Jolla è cambiata parecchio: dopo una serie di piccoli fallimenti nel crowdfunding e la compatibilità con l’hardware di alcuni dispositivi Android, l’azienda è rimasta a galla vendendo in licenza il proprio sistema operativo, puntando principalmente a chi cercava un OS completamente libero da servizi centralizzati (ad esempio la Russia, che ha basato il proprio OS nazionale, Open Mobile Platform, proprio su Sailfish).

D’altra parte, è evidente che nel campo degli smartphone sia praticamente impossibile ritagliarsi una fetta di mercato, sgomitando con Android e iOS: per questa ragione, Jolla ha deciso di dedicarsi a feature phone (oltre che business e governi che hanno particolari esigenze di privacy).

LEGGI ANCHE: Tutte le novità del MWC

A proposito di privacy, tra le novità più importanti per la versione 3 troviamo nuove API per le VPN, supporto a dati e comunicazioni criptate, possibilità di bloccare e formattare il dispositivo in remoto, supporto alle impronte digitali e ai servizi basati sulle blockchain.

Ma Sailfish 3 non sarà dedicato solo a chi ha bisogno di maggiori livelli di sicurezza: Jolla ha annunciato che l’OS supporterà presto il Sony Xperia XA2 (grazie all’Open Device Program di Sony) e l’interessante Gemini PDA di Planet Computers.

Infine, come più volte accennato, il punto forte di Jolla saranno i feature phone: anche se Nokia 8110 ha un sistema oeprartivo basato su KoiOS, cresce il numero di cellulari non troppo smart, che però supportano il 4G e hanno bisogno solo delle app indispensabili (WhatsApp, qualche social e poco altro). E grazie alla supporto alle app Android, Sailfish sarà in grado proprio di soddisfare questa esigenza.

Jolla lancerà Sailfish 3 nel Q3 del 2018 ma nel frattempo, se volete saperne di più, date un’occhiata al video qui sotto e al link in fonte.

Fonte: Jolla
  • Ema99

    Mi sta piacendo veramente tanto come idea. Vorrei tanto provarne uno.