Ghostbusters World in arrivo nel 2018: una specie di Pokémon GO, ma coi fantasmi (video)

Vezio Ceniccola Siete pronti ad indossare lo zaino protonico e partire all'avventura?

Pokémon GO ha aperto una nuova e fruttuosa strada per i videogiochi dedicati ai dispositivi mobili, che già in tanti hanno cercato di sfruttare a loro favore. Alla schiera di titoli con supporto alla realtà aumentata e alle meccaniche che si espandono anche al di fuori dello schermo sta per aggiungersi anche il nuovissimo Ghostbusters World, annunciato al MWC 2018 durante l’evento dedicato alla piattaforma Google ARCore.

Frutto della collaborazione tra Sony Pictures Entertainment Consumer Products, Ghost Corps e FourThirtyThree Inc., questo nuovo titolo sembra prendere spunto proprio dalle dinamiche osservate nel gioco di Niantic. I giocatori dovranno andare in giro per le città in cerca di fantasmi da catturare, visibili sfruttando le tecnologie AR integrate sui propri smartphone.

Molti dei mostri che appariranno nel gioco saranno celebri personaggi dell’universo di Ghostbusters, già visti nei film, nei fumetti o nelle altre opere collegate, ma non mancheranno altri fantasmi nuovi di zecca dedicati esclusivamente a questa nuova esperienza.

LEGGI ANCHE: Star Wars: Jedi Challenges con il visore AR

Per adesso mancano dettagli precisi sul resto del gameplay e dell’esperienza di gioco, ma è abbastanza probabile che ci possano essere ulteriori particolarità ed effetti speciali, grazie anche alle possibilità offerte dalle nuove tecnologie ARCore e ARKit rispettivamente sviluppate da Google ed Apple.

Ghostbusters World arriverà nel corso del 2018 su dispositivi Android e iOS. Non sappiamo quale tipologia di rilascio sarà scelta, anche se è molto probabile si possa optare per una pubblicazione free-to-play con acquisti in-app opzionali. Tutti i dettagli verrano svelati nei prossimi mesi, ma intanto potete già leggere qualche informazione in più andando sul sito ufficiale a questo indirizzo.

Ghostbusters World – Trailer

Ghostbusters World – Immagini

Via: TechCrunchFonte: TriplePoint