Confronto smartphone final

Vendite smartphone nell’ultimo trimestre 2017 calate: è la prima volta nella storia (foto)

Vincenzo Ronca -

Stando l’ultima analisi di mercato di Gartner, azienda americana leader nel mondo per analisi di mercato e consulenza strategica, possiamo riportarvi un risultato storico: le vendite di smartphone nell’ultimo trimestre del 2017 sono calate globalmente rispetto allo stesso periodo del 2016. Questo dato conferma l’altra analisi di mercato di cui vi abbiamo parlato qualche settimana fa.

Possiamo dire che è molto significativo in quanto è la prima volta che accade da quando la società ha iniziato l’analisi nel 2004. La flessione è del 5,6% considerando tutte le vendite di tutti i maggiori produttori. Andando nello specifico, possiamo osservare come Samsung  ed Apple abbiano perso terreno (calo rispettivamente di 2,7 milioni e quasi 4 milioni unità vendute).

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte Amazon aggiornate

Chi sorride è invece Huawei che ha registrato una crescita dai circa 40,8 milioni del 4Q 2016 ai 43,8 milioni nell’ultimo trimestre dello scorso anno, mentre Xiaomi ha fatto l’exploit raddoppiando quasi le vendite e passando da 15,7 milioni del 4Q 2016 a 28,1 milioni di unità vendute nell’ultimo trimestre 2017.

Considerando tutto l’anno solare possiamo trarre conclusioni leggermente diverse: le vendite globali hanno visto un incremento di circa 40 milioni di unità, l’unico produttore a non aver registrato un incremento delle vendite è Apple (che però ha guadagnato di più) mentre tutti gli altri sopra citati hanno registrato una crescita. Curioso il dato sulle vendite classificate per sistema operativo: Android è cresciuto, iOS è calato di un milione e la voce “Altri OS” è calata di circa l’88%.

Vi lasciamo le immagini nella nostra galleria per avere un dettaglio maggiore su tutte le statistiche delle quali vi abbiamo parlato.

Via: XDAFonte: Gartner
  • vincenzo francesco

    Coi prezzi che mettono, non c’è da stupirsi..

  • Emilio Groppetti

    Come giustamente già scritto è colpa dei prezzi assurdi al day one e poi della saturazione del mercato, E’ impossibile la crescita infinita (anche se un sacco di “economisti” continuano a spacciarcela)

  • Fabrizio

    Ovviamente non possono più sperare in un mercato di espansione. Ormai si può parlare al 90% di mercato di sostituzione perché tutti o quasi hanno uno smartphone e sono pochi quelli che magari col tempo andranno ad acquistare il loro primo prodotto. È ormai un mercato dove quasi esclusivamente si va ad acquistare il semplice rimpiazzo. Chissà che questo pesante calo di vendite faccia pensare ad Apple che deve smetterla di gonfiare i prezzi e moderarli un po, magari introducendo anche un vero medio gamma del tutto nuovo proposto a un listino non superiore ai 350€ e potrebbe di nuovo ribaltare il mercato, non come ha fatto riciclando componenti di suoi precedenti modelli anche fuori produzione e fissando un listino di 500€ a qualcosa che non se li valeva. Per la voce altri os mi viene da ridere perché la diffusione di Android ha praticamente polverizzato ogni possibilità dal parte del pubblico di accettare e provare nuovi sistemi operativi che ormai non esistono più. Windows ha chiuso ormai i battenti in questo caso e altri come Sailfish di Jolla e ubuntu phone sono state sperimentazioni che nonostante fossero potenzialmente interessanti, ubuntu mi incuriosiva e volevo provarlo, poi non sono mai veramente arrivati alle masse e non hanno per niente sfondato, stessa cosa Bada che nonostante l’impegno di Samsung non era ancora del tutto maturo ed è andato nel dimenticatoio

  • Alcantery

    Il mercato è saturo, ci vogliono sempre più novità, non lo capiscono, vedremo

    • Ryder_173

      Più che novità, telefoni che non diventano presto vecchi. La novità che ci vuole è l’assenza dell’obsolescenza programmata, ma purtroppo forse per questo ci perdono