KeyArt è l’app italiana che porta la realtà aumentata nei musei di tutto il mondo (foto e video)

Giuseppe Tripodi

Spesso visitando i musei vorremmo che fossero più smart: basterebbe davvero pochissimo per trasformare una canonica visita in una galleria d’arte in qualcosa di più interattivo, più informativo e, sotto un certo punto di vista, anche più interessante. Se vi piace sapere qualcosa in più delle opere d’arte che state guardando ma non amate le consuete audioguide, dovreste provare KeyArt.

KeyArt è un’applicazione italiana e gratuita, sviluppata da ARM23, che porta gli utenti alla scoperta dei musei e utilizza la fotocamera dello smartphone e la realtà aumentata per identificare le opere esposte e fornire informazioni aggiuntive. KeyArt attualmente supporta 22 dei più importanti musei in tutto il mondo (tra quelli italiani c’è la Galleria degli Uffizi a Firenze, i Musei Vaticani a Roma, la Collezione Peggy Guggenheim a Venezia e la Pinacoteca di Brera a Milano): fornisce informazioni pratiche (orario di apertura, contatti…) sulla strututra e permette di esplorare virtualmente il museo, facendosi un’idea con l’elenco di opere, artisti, periodi e stili presenti. Interessanti anche i percorsi suggeriti, disponibili per alcune gallerie, che vi guidano attraverso le opere in base allo stile o al periodo in cui sono state realizzate.

Ma il punto forte dell’app è sicuramente la funzione Scansiona: basta inquadrare un’opera e scorrere il dito verso l’alto per ricevere informazioni aggiuntive, una guida audio (in inglese) e la possibilità di aggiungere l’opera ai preferiti (per poi ritrovarla una volta lasciato tornati a casa).

Infine, è prevista la possibilità di acquistare i biglietti del museo che volete visitare direttamente dall’applicazione. Per provare KeyArt non vi rimane che scaricarla gratuitamente dai badge qui sotto, magari dopo aver dato un’occhiata alle immagini o al video introduttivo.

  • Ecco un altro aspetto poco trascurato e pubblicizzato. Meglio puntare sui selfie, che personalmente detesto.