Mentre il mercato smartphone crolla, Apple supera Samsung per numero di vendite

Giuseppe Tripodi Ma il vero campione dell'anno è Xiaomi.

Adesso che la maggior parte delle aziende (tra cui anche Apple e Google) hanno pubblicato i risultati finanziari relativi all’ultimo trimestre del 2017 (Q4 2017), possiamo tracciare chiaramente quale sia l’andamento del mercato smartphone. Nonostante le loro cifre non combacino perfettamente, due delle più importanti società d’analisi come IDC e Strategy Analytics concordano nel sostenere che le vendite di smartphone siano diminuite sensibilmente rispetto all’anno precedente.

Le stime di IDC sono leggermente più conservative e riportano un calo del 6,3% rispetto allo stesso trimestre del 2016 (da 430,7 milioni a 403,5 milioni), mentre Strategy Analytics parla esplicitamente di un crollo del settore e stima un -8,8% di smartpohone venduti (da 438,7 milioni a 400,2 milioni). Come potete notare, nonostante qualche milione di differenza, le cifre tornano e la differenza è sensibile, anche considerando che l’ultimo trimestre dell’anno è solitamente il periodo in cui si vende di più. Come precisato da Strategy Analytics, si tratta del più grande calo nella storia del mercato smartphone: per farvi un’idea, nel Q4 2016 la crescita anno su anno era del +8,9%.

Secondo Strategy Analytics, la causa di questa discesa sarebbe da ricercare principalmente nel crollo del settore in Cina, dove la richiesta di nuovi smartphone è scesa del 16% rispetto al Q4 2016: il mercato è saturo, gli operatori cinesi non incentivano più come prima a cambiare smartphone e, più in generale, l’interesse per i nuovi modelli è scemato.

LEGGI ANCHE: Amazon al primo posto sorpassa Apple e Google. In Italia TIM cresce più di tutti

IDC e Strategy Analytics, tuttavia, non sono concordi nella stima delle vendite annuali complessive: secondo i primi, sarebbero rimaste praticamente invariate rispetto al 2016 (-0,1%, da 1,472 miliardi contro 1,473,4 miliardi), mentre Strategy Analytics riferisce di una minima crescita (+1,3%, da 1,488 miliardi del 2016 a 1,507 miliardi del 2o17).

In ogni caso, poco cambia, anche perché entrambe le società di analisi sono concordi nel sostenere che nell’ultimo trimestre del 2017 Apple ha scavalcato Samsung per dispositivi venduti. Entrambi i produttori sono in calo rispetto al Q4 del 2016, ma la società di Cupertino è balzata al primo posto con i suoi 77,3 milioni di iPhone venduti, mentre Samsung si è fermata a 74,1 milioni di smartphone.

Infine, come accennato, la vera sorpresa è ancora una volta Xiaomi: la società cinese, al quarto posto nella classifica mondiale, non solo è l’unica che ha aumentato le proprie vendite rispetto al Q4 2016 (tutte le altre hanno il segno negativo), ma nell’ultimo anno ha praticamente raddoppiato le proprie cifre. Nel Q4 appena trascorso Xiaomi ha venduto circa 28 milioni di smartphone (contro i circa 14 milioni del Q4 2016), mentre in tutto l’anno la società cinese ha raggiungo i 92 milioni di dispositivi spediti.

Fonte: Strategy Analytics, IDC
  • CAIO MARIO
  • leonida73

    apple è l’unico “RIVENDITORE” di iOS.
    SAMSUNG (LG, HUWAWEI, MOTOROLA,….. e altri 10000000) rivendono ANDROID…
    Secondo voi è più plausibile confrontare le vendite di 1 rivenditore ANDROID contro l’unico iOS?
    Oppure si dovrebbe tenere in conto questa MONOCRATICITA’ lato APPLE?
    Quindi sono confronti non corretti

    • carlo

      i clienti non comprano android, i clienti comprano samsung. che ci sia android sopra è una non informazione per la stragrande maggioranza degli utenti di smartphone.
      se si confronta la salute delle aziende, e con salute si intende quanto riescono a vendere in un dato mercato, e il mercato degli smartphone è uno solo, si confronta Samsung con Apple o Samsung e Xiaomi o Apple e Sony o tutte assieme.
      l’unico distinguo che potrebbe essere fatto per avere un quadro preciso è in quale parte del mercato competono i vari brand sia per costo delle unità sia per distribuzione geografica.
      tipo Apple e Samsung sono in stallo, non hanno nuovi mercati geografici su cui poter sperare di acquisire nuovi clienti facilmente, Xiaomi ha tutto il mercato occidentale ecc ecc…

  • Ema

    Vai Xiaomi, cresci e butta fuori Samsung e apple grazie!

    • boosook

      Dalla padella nella brace. Mesi prima di rilasciare i sorgenti del kernel, continue violazioni della licenza open source… mai capito questo fanboyismo nei confronti di Xiaomi. Qualcuno forse vuole vederci dentro la storia di Davide contro Golia, e non si rende conto che Xiaomi e’ un’azienda come un’altra. Staremo a vedere con l’A1 quanto rispettera’ i 24 mesi di aggiornamenti promessi… sono partiti piuttosto male.

      • Max

        Spero chiudano il progetto a1

  • Non so perchè… Ma con sta politica dell’aumento dei prezzi dei medio e dei top di gamma mio sa che nel 2018 assisteremo a un ulteriore (e notevole) calo di vendite.

    Come si dice… Chi è causa del suo male…

  • boosook

    Ma che discorso e’? Nel Q4 Apple ha sempre battuto Samsung, visto che gli iphone escono in autunno. Poi i dati annuali vedono in testa Samsung. E’ stato cosi’ anche l’anno scorso, ma che titolo e’? Ah, prima che mi diate del fanboy, non ho mai avuto un cellulare Samsung.

  • Tiwi

    a me sembra che anche nel q4 2016 apple aveva battuto samsung, non vedo dove sia la cosa strana, dato che quest’anno hanno anche lanciato 3 prodotti anzichè 2

    • Kircher Papa

      L’ultimo trimestre vede Apple uscire con la novitá e Samsung che sta per lanciare il nuovo flagship. Mi pare normale che samsung venda meno del primo trimestre e Apple Venda di più.

  • Marco MG Garrò

    Nessuna vera novità da apmeno 4 anni, mille modelli all’anno, solo restyling minimi e hardware pompato, aggiornamenti sempre più vincolati agli ultimissimi modelli, prezzi sempre piu alti, crisi economica perdurante, mercato saturo … oh ma guarda! calo nelle vendite!! nn l’avrei mai detto! E peggiorera! E gli sta ben fatta a tutti questi produttori ladroni che vendono tecnologia vecchia spacciandola x rivoluzionaria! Dovrebbero fallire ieri!