WhatsApp potrebbe arrivare su iPad e tablet Android, ma non potrete usarlo senza smartphone

Giuseppe Tripodi

Non è la prima volta che parliamo della possibilità che WhatsApp lanci un’applicazione per tablet, ma fino ad oggi si parlava quasi esclusivamente di una versione per iPad. Tuttavia, il team di @WaBetaInfo ha rivelato che potrebbe essere in sviluppo anche una variante per tablet Android, pur precisando che attualmente si tratta solo di un rumor.

Le conferme su WhatsAppp per iPad non erano mancate in passato, ma anche recentemente @WaBetaInfo ha ribadito che l’app per il tablet della mela si farà, anche se forse non c’è poi da esserne troppo entusiasti. Sia l’eventuale versione per tablet Android che il software per iPad, infatti, saranno molto simili a WhatsApp Web e, di conseguenza, potranno essere utilizzate solo con lo smartphone connesso alla rete.

LEGGI ANCHE: WhatsApp ha triplicato i suoi utenti da quando è stata acquisita da Facebook

In altre parole, non si tratterebbe di una versione completa di WhatsApp, ma solo di una versione web adattata ad app per tablet, con tanto di scansione del consueto codice QR tramite lo smartphone prima di poter chattare.

Via: WABetaInfo
  • Paul

    La storia che per poter usare WebWA si debba tenere anche il cell collegato è come la corazzata Potemkin… e loro cosa fanno? La replicano per i tablet?? Ma perchè sono così stupidi???

    • snke

      Confermo…uno schifo immane

    • Luca Serri

      Perché non vogliono che diventi cloud-based. Forse tenere i messaggi soltanto in locale su un solo device lo vogliono usare come scusa per dire cose del tipo “rispettiamo la vostra privacy perché i messaggi non vengono salvati sui nostri server e rimangono solo a voi” 😀

      • Okazuma

        Semplicemente farlo Cloud costa troppo vista la mole immensa di monnezza (foto/video/file) che la maggior parte degli utenti si scambia.

        • Luca Serri

          Beh tra bot molesti e vari canali anche Telegram non scherza 😀

          • Giuseppe del Prete

            Eh ma il suo livello di utenti non è lo stesso di Whatsapp.

          • Luca Serri

            Chiaro che gli utenti sono meno, ma la quantità di messaggi scambiati non è poi così inferiore come ci si potrebbe aspettare. Ricordo una statistica del 2016 che riportava 15 miliardi di messaggi al giorno per Telegram e 60 per Whatsapp+Messenger combinati, quindi non c’è tutta questa differenza.

      • Karellen

        Basterebbe banalmente che per ogni utente che registra due dispositivi su un unico account il messaggio venga effettivamente inviato sui due dispositivi. E già così la gente uscirebbe urlando dalla felicità in strada, ringraziando il progresso tecnologico che ha consentito una tecnologia tanto sofisticata. Ma una mente incredibilmente più evoluta potrebbe pensare anche a migliorare una tecnologia così inarrivabile ai nostri giorni, facendo in modo che quando in uno dei due (o più) dispositivi un messaggio viene letto lo faccia sapere agli altri che tolgono la notifica del da leggere. Ma stiamo parlando di fantascienza e tecnologie aliene.

  • davide

    Ma scusate webWA su tablet funziona perfettamente, se anche con l’app è richiesto il cell che cacchio cambia? E perchè su ipad webWA non va? non capisco che senso può avere…

  • Karellen

    Mi immagino il buon Zuckerberg che si chiede: “come facciamo a far capire a tutti che siamo veramente dei rimbambiti?”, e tira fuori il coniglio dal cappello a cilindro “facciamo una nuova app per dei device che la gente non usa quasi più (tablet), così credono per un momento che abbiamo risolto il problema più vecchio di whatsapp di poter usare un account su due dispositivi, ma poi a sorpresa è invece il solito caccoloso whatsapp web che funziona una volta si e tre no, solo con un nuovo vestitino!”