Anker PowerCore II 20000, la nostra prova

Emanuele Cisotti

Anker PowerCore II 20000 è in nostro possesso già da qualche mese e ha accompagnato alcuni dei nostri viaggi e possiamo così riportare la nostra esperienza con questo powerbank. Si tratta come immaginabile di un powerbank da 20.000 mAh (per la precisione 20.100 mAh), con più porte e alcune novità interessanti per l’ambito dei powerbank.

LEGGI ANCHE: Migliori powerbank

Partiamo intanto dalla qualità costruttiva. Per mantenere il peso contenuto (369 grammi) è stata scelta ancora una volta la plastica come materiale. Adesso la scocca ha però una trama a righe molto fitta che serve a renderlo un po’ più gradevole al tatto e alla vista. Un leggero cambio di design che onestamente non ci ha provocato particolari reazioni. Molto bene invece il tasto fisico circolare superiore che ora è dotato di ben 8 led che vi permetteranno di avere un’idea molto più chiara dello stato della vostra batteria.

Ma andiamo al sodo. Le porte a disposizione sono 3: una microUSB di ingresso per la ricarica e 2 USB standard entrambe dotate di PowerIQ che permette di garantire un flusso di ricarica corretto per il tipo dispositivo che avete collegato. Sotto le due porte troviamo una chiara indicazione della potenza massima offerta: 12W e 18W. La prima infatti eroga a 5V/2.4A, mentre la seconda può variare da 5V/3A fino a 12V/1.5A. Abbiamo misurato la porta USB con un tester e tutto è risultato corretto e i tempi di ricarica. La batteria (come tutti i powerbank) garantisce una carica complessiva inferiore al suo amperaggio. Noi siamo riusciti a fare 4 cariche complete ai nostri smartphone (3000-3500mAh) senza alcun problema.

Anker PowerCore II 20000 è disponibile su Amazon a 38,99€ un prezzo assolutamente adeguato per il prodotto. Nella confezione troviamo un piccolo cavo USB/microUSB e un comodissimo sacchetto per il trasporto. L’unica critica che gli potremmo fare è la presenza della porta microUSB per la ricarica invece del Type-C.