Con iOS 11.3 gli utenti potranno scegliere di disattivare il rallentamento degli iPhone (Aggiornato: conferma)

Vezio Ceniccola -

Non sono tempi facili per Apple, investita da critiche e accuse dopo la notizia sul rallentamento dei vecchi iPhone con gli aggiornamenti di iOS. A risolvere – o almeno tentare di farlo – la questione potrebbe essere proprio un nuovo aggiornamento del sistema operativo mobile, che dovrebbe aggiungere un’opzione specifica per la disattivazione del rallentamento incriminato.

Ad annunciare quest’importante cambiamento è stato Tim Cook, CEO di Apple, che durante un’intervista ad ABC News ha rivelato come la nuova opzione sarà inserita in una prossima versione di sviluppo di iOS 11, prima di giungere nel canale stabile nei prossimi mesi, probabilmente già a marzo.

Stiamo per dare alle persone la possibilità di visualizzare lo stato di salute della loro batteria, in maniera molto, molto trasparente. Ciò non è mai stato fatto prima.

Tim Cook, CEO di Apple

Grazie a questa nuova impostazione, gli utenti iPhone potranno scegliere da soli se disabilitare il calo di performance aggiunto da Apple per proteggere la salute della batteria del dispositivo, in modo da poter utilizzare lo smartphone “a pieno regime”.

LEGGI ANCHE: Apple vuole farsi perdonare con uno sconto

La scelta, probabilmente, non sarà semplice per gli utenti meno esperti, e la stessa società di Cupertino sconsiglia di disattivare il meccanismo di protezione della batteria.

La possibilità di scegliere è comunque una notizia positiva per i più esigenti ed attenti alle questioni tecniche. Basterà questo a placare l’ira e le class action, già iniziate negli USA? Lo scopriremo nei prossimi mesi, anche se le previsioni non sono molto ottimistiche.

Aggiornamento24-01-2018 ore 17.50

Apple ha confermato ufficialmente quanto anticipato da Tim Cook, annunciando che la possibilità di disabilitare il sistema di protezione della batteria sarà disponibile con iOS 11.3. Tuttavia, nella prima beta di questa versione non è ancora presente la funzione in questione

Via: The VergeFonte: ABC News
  • Simone Boschiroli

    Certo, ora che vi han beccato volete mostrare a tutti lo stato di salute della batteria. Geniale.