I prossimi smartwatch Huawei potrebbero essere dotati di una ghiera sensibile al tocco (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Il display touchscreen rappresenta una peculiarità molto attraente in fase di valutazione dell’acquisto di un nuovo smartwatch, abituati da anni a non poterne più fare a meno sui nostri smartphone. All’atto pratico però, il tocco su display dalle dimensioni così ridotte spesso dimostra di non essere il metodo di input più efficace e pratico, non a caso gli smartwatch più apprezzati sul mercato sono Apple Watch e Samsung Gear S3, che offrono rispettivamente una corona ed una ghiera ruotabili per scorrere i menu e muoversi all’interno dell’interfaccia.

Anche Huawei potrebbe aver intuito la necessità di affiancare ai display touchscreen anche un metodo di interazione alternativo, a giudicare dai brevetti recentemente approvati dal WIPO (World Intellectual Property Organisation). Le immagini a corredo dei documenti presentati ci mostrano l’idea del colosso cinese, che consiste in una ghiera suddivisa in otto sezioni sensibili al tocco, interagendo con le quali è possibile impartire un vasto numero di comandi diversi.

LEGGI ANCHE: Huawei Watch 2, la recensione

Unendo anche la presenza di un pulsante fisico, le combinazioni di swipe in varie direzioni e pressioni prolungate mettono a disposizione una più profonda interazione con il proprio dispositivo – ad esempio impartendo uno zoom in o zoom out in un’app di mappe – senza dover toccare il display, che spesso comporta una minore precisione, oltre a nascondere per un tempo variabile il già ridotto schermo di uno smartwatch. Una soluzione che potrebbe essere interessante, staremo a vedere se Huawei avrà in serbo qualche sorpresa da questo punto di vista già per il prossimo MWC di febbraio.

Via: GSM ArenaFonte: WIPO
  • daniele venafro

    Anche Mobvoi l’aveva fatto con ticwatch 2 mi pare.