C’è un modo per salvare e ascoltare i messaggi vocali di WhatsApp prima di inviarli, per ora solo su iOS

Nicola Ligas

Quanti di voi ascoltano un messaggio vocale su WhatsApp dopo averlo inviato? Adesso, quantomeno su iPhone, potrete farlo anche prima di spedirlo (che poi sarebbe la cosa più auspicabile), in modo da non inviarlo nemmeno nel caso qualcosa non andasse (ma potete comunque sempre revocarlo entro 7 minuti).

Si tratta di un piccolo “trucchetto”, più che di una funzione. La premessa è che la registrazione di un messaggio vocale viene interrotta in seguito ad alcuni particolari eventi. Se avrete però almeno la versione 2.18.10 dell’app, il messaggio verrà salvato in locale anziché essere cancellato, e potrete quindi riascoltarlo in seguito e decidere se inviarlo o meno.

A questo punto vi starete chiedendo cosa deve succedere affinché la registrazione sia interrotta ed il messaggio salvato. Ecco alcuni esempi:

  • Ricevete una chiamata (sia via WhatsApp che via telefono)
  • Chiudete WhatsApp
  • Ascoltate un messaggio vocale
  • La batteria diventa bassa
  • Visualizzate un’immagine, un video o un album

In tutti questi casi (e forse anche altri) WhatsApp salverà il messaggio e non lo perderete. Come visibile dallo screenshot qui sotto, un po’ coperto dal watermark, avrete in pratica un player audio per ascoltare il messaggio e potrete cancellarlo (icona a sinistra) o inviarlo (icona a destra).

Al momento abbiamo provato su Android, ma niente di tutto ciò sembra funzionare, anche perché c’è bisogno di tenere il dito premuto fisso sul pulsante di registrazione, quindi ogni altra interazione col sistema è impossibile, e nel caso di una chiamata in arrivo il messaggio non viene salvato. Ciò non toglie che continueremo a provare, magari nelle prossime beta dell’app.

Fonte: WABetaInfo
  • Il blu

    Tecnicamente lo si può fare anche con Android: selezionando la clip degli allegati basta premere su audio e quindi “Record with Whatsapp”.

    • non è la stessa cosa del messaggio vocale però, anche se il risultato è affine