Forerunner 645 è il primo smartwatch di Garmin su cui potete anche salvare la musica

Giuseppe Tripodi -

Ancora novità dal CES di Las Vegas, questa volta con Garmin: la nota società statunitense, che da qualche anno produce alcuni dei più interessanti dispositivi wearable, ha svelato il nuovo Forerunner 645.

Tra le funzioni di questo smartwatch c’è la possibilità di tracciare diverse attività sportive (ciclismo, nuoto e corsa tra le altre) e gli spostamenti percorsi grazie alla presenza di GPS e GLONASS. Non manca il sensore di battito cardiaco e la possibilità di pagare con Garmin Pay (nei paesi che supportano il sistema di pagamenti dell’azienda).

LEGGI ANCHE: Il nuovo gimbal DJI Osmo Mobile 2 funziona bene quanto il primo ma costa meno della metà

Rispetto al passato, questo Garmin Forerunner 645 appare esteticamente più curato e, soprattutto, integra una delle funzioni più attese: la possibilità di salvare in locale la propria musica, permettendo quindi agli utenti di andare a correre senza portarsi dietro lo smartphone. È possibile portare sull’orologio fino a 500 brani, copiandoli dal PC o salvandoli da alcuni servizi di streaming come iHeart Radio e Deezer: purtroppo, però, manca ancora il supporto ad alcuni dei servizi più famosi, tra cui Spotify.

Lo smartwatch è disponibile anche in una variante senza spazio d’archiviazione per la musica a 399€, mentre la versione completa, la Forerunner 645 Music, viene 449,99€. Per maggiori dettagli vi rimandiamo al sito di Garmin e vi lasciamo al video di presentazione che potete trovare qui sotto.

Via: TheVerge
  • Adamo Baldassare

    L’AmazFit PACE fa tutto questo e costa 1/3.

    • MadSeason

      Proprio stessa cosa, certo. Paragonare un Garmin ad un AmazFit….
      E te lo dice uno che possiede entrambi

  • Okazuma

    Lo SmartWatch 3 di Sony aveva le stesse caratteristiche…..anni fa…..e costava meno

    • MadSeason

      Ho uno SW3 e uso da anni Garmin, in quanto runner.
      Dire che sono la stessa cosa, è completamente sbagliato, non ci siamo proprio

  • Fabrizio Piria

    Direi che questo è un prodotto specifico per il running e, con buona pace, sia lo SW3 (che ho) di Sony che AmazFit non possono competere, soprattutto se quello che si cerca è la parte sportiva e di gestione delle sessioni prima, durante e dopo l’allenamento. Se poi vogliamo discutere se ci siano prodotti migliori (vedi Polar o Suunto) a prezzi più umani ok, ma le potenzialità e il supporto in sport di Garmin sono ancora lontani per altri prodotti (basti pensare a tutte le dinamiche di corsa che quelli citati non raccolgono).

    • MadSeason

      Finalmente una risposta sensata.
      Ho qualche dubbio sul fatto che Polar e Suunto siano migliori. Questo modello è una generazione nuova per i GPS Running, per ora non ci sono eguali. Stiamo a vedere