Vodafone ha annunciato che tornerà alla fatturazione mensile, come previsto da legge

Giuseppe Tripodi

Le fatturazioni ogni 4 settimane non sono mai andate a genio a nessuno (eccetto che agli operatori, ovviamente), ma fortunatamente presto tutto questo sarà solo un brutto ricordo: il 1 dicembre di quest’anno, infatti, è stato approvato il decreto fiscale che, tra le tante norme, impone a tutti i gestori servizi (che si tratti di telefonia o Pay TV) di tornare alla fatturazione mensile.

Le aziende avranno 120 giorni (ossia 4 mesi) per adeguarsi, se non vogliono incappare in sanzioni. Vodafone aveva già annunciato che avrebbe abbandonato la fatturazione ogni 28 giorni e ha confermato oggi la decisione: entro il 4 aprile 2018, tutte i clienti (prepagati e abbonamenti) torneranno a pagare ogni 30 giorni.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte Vodafone

Non si tratta di una grande novità: l’operatore si era già espresso in passato e il 4 aprile è la data finale entro cui i gestori devono adottare la fatturazione mensile per non ricevere multe. Non c’è quindi molto di nuovo, ma siamo sicuri che il solo sentir parlare di ritorno ai 30 giorni farà la gioia di tanti utenti.

  • gagginaspinnata

    Se rimoduleranno le tariffe aumentando i prezzi sarà una bella pagliacciata.

    • Edoardo M.

      Non aumenteranno, “spalmeranno” lo stesso costo annuale su 12 rinnovi invece di 13…

      • Andrea “Ippo” Ippolito

        Lo stesso costo annuale di quando si pagavano 12 mensilità, ossia prima di questa pagliacciata delle 4 settimane, o lo stesso costo annuale dell’era delle 13, ma condensate in 12?
        Perché in questa seconda ipotesi, l’aumento c’è eccome

        • Edoardo M.

          Lo stesso costo annuale delle 13. L’aumento c’è stato nel passaggio da 30 a 28 giorni, infatti abbiamo avuto tutti la possibilità di recesso per modifica unilaterale. Questo non sarà affatto un aumento, solo una modifica della periodicità di fatturazione… Sull’anno solare, la somma degli addebiti sarà uguale!

          • Andrea “Ippo” Ippolito

            è quello che immaginavo. La mia domanda era retorica, ma rendiamoci conto del fatto che ora paradossalmente si torna a pagare 12 mensilità maggiorate rispetto alle 12 che si pagavano fino a poco tempo fa.
            Con quale motivazione?
            Per il passaggio alla fatturazione ogni 28 giorni leggevo giustificazioni ridicole del tipo “farai più fatica a finire i dati/sms/minuti del tuo pacchetto perché si rinnoverà più spesso”.
            LOL

          • Edoardo M.

            Lo so, questa cosa fa piangere! Torniamo alla situazione di prima, pagando più di prima… Però ecco, almeno adesso hanno l’obbligo quindi, speriamo, le future tariffe in fasce di prezzo da 7/10/20 euro saranno mantenute tali, senza giochetti per lucrarci… O meglio, i giochetti li troveranno, ma almeno non potranno più sfruttare la tariffazione…

      • gagginaspinnata

        Rimane sempre un aumento rispetto a quando si pagava ogni mese. Parliamo di circa il 10% in più

        • Edoardo M.

          Lo so, capisco, però obiettivamente il vero aumento è stato nel passaggio 30>28, in cui – appunto – c’è stata la possibilità di recesso per modifica unilaterale. In questo caso, invece, non andiamo a pagare più di quanto già non stiamo pagando adesso…li sborsiamo solo in maniera diversa…!
          Si spera che le offerte commercializzate dal 5 Aprile in poi, invece, siano sempre assestate sulle fasce di prezzo attuali, e non siano al rialzo, così che, gradualmente, ciascuno ritrovi la propria spesa mensile ideale ma sui 30 giorni…

          • gagginaspinnata

            Resto dell’idea che se aumenteranno le tariffe per farci continuare a pagare quanto paghiamo (cosa che danno ormai per certa) l’operazione fatta dall’antitrust non sarà servita a nulla.

            Che poi, parliamoci chiaro. Pagare 10€ in più all’anno, 83 centesimi al mese, non cambia la vita a nessuno.

            E’ una questione di principio. Io mi sento preso per il sedere e non tutelato da nessuno. Queste compagnie fanno cartello e gli permettono di fare quello che vogliono.

            Cosi come la scusa che se non ti vanno bene le rimodulazioni puoi “recedere gratuitamente”. Ma che caspita significa? Quando si firma un contratto è quello. Solo nel mondo della telefonia succedono queste cose.
            Dovrebbe essere vietato per leggere la sottoscrizione di contratti dove si permette il cambio dei termini dello stesso. A questo punto i contratti non firmiamoli proprio visto che tanto possono modificarne le condizioni come più gli pare.

          • Karellen

            Esattamente, il problema è proprio il sentirsi presi per i fondelli. Non vedo problemi se il canone ogni tanto viene aumentato di qualcosina, anche solo per tener conto dell’inflazione (in fin dei conti lo fanno un po’ tutti i servizi). Ed invece ci troviamo servizi improvvisamente a pagamento (tipo il ti ho chiamato), opzioni mai richieste (vodafone rete sicura?), e rimodulazioni varie tipo i piani che aggiungono un costo fisso di 50 cent settimanale… Per non parlare dei contenuti a pagamento a 5 € cliccando sulle pubblicità in internet, cosa gli costerebbe disabilitarle a tutti di default? Mai nessuno ha voluto quella roba!

          • L0RE15

            10 euro in più all’anno per centinaia di migliaia di utenze o milioni di utenze, son soldi!!!!
            Facciamo che ogni cittadino di Roma mi versa 1 euro all’anno: tra un anno i romani saranno ricchi e poveri come prima, ma io, giá solo dopo il prio anno, son diventato milionario con circa 3 milioni di euro in più in tasca…e dopo 10 anni? lascio a voi i conti! 😉

          • gagginaspinnata

            la vodafone ha circa 20 mln di clienti in italia. Se anche fossero solo 15 quelli attivi..

        • Gianfranco Catania

          Mettila così. Non avessero fatto sta cosa dei 28gg avrebbero rimodulato le offerte cmq. Gli anni passano. I costi aumentano in un modo o nell’altro

          • gagginaspinnata

            Non sono d’accordo. Il loro è stato un piano architettato a cartello dall’inizio. Sapevano come sarebbe finita.
            E poi negli anni comunque i prezzi sono SCESI parecchio.
            Questa è stata una mossa per giustificare un aumento dei prezzi.

      • carlo

        io sono un cliente nuovo di vodafone, la mia 7 euro ogni 4 settimane mi va benissimo venga portata a 7,5 euro ogni 30 giorni, mi farebbe incazzare se fossi stato un cliente vodafone con tariffa a 7 euro ogni 30 giorni portata a 7 euro ogni 4 settimane e rimodulata a 7,5 euro quando riportata a 30 giorni, insomma oltre il danno la beffa 😀

        • Edoardo M.

          Cioè praticamente quello che succederà al 95% degli italiani che usano il cellulare! Non si sa se ridere o piangere, per l’assurdità della cosa…

  • Ugo

    cioè, vogliono i ringraziamenti?

  • ohnoancoratu

    C’è una bella differenza tra “tariffazione a 30 giorni” e “mensile” che non è la stessa cosa, tipo la Tre al tempo della rimodulazione passarono alla tariffazione da mensile a 30 giorni (e non 4 settimane) per stare schisci col risultato che mi trovo adesso a pagare le fatture non certo il primo del mese e stando al sopracitato articolo per loro non cambierà nulla. Non è giusto.
    Sarà mai fatta chiarezza e soprattutto quanto impunemante sottratto fino adesso sarà restituito?
    Sarebbe ora che di dovere, AGCM, prendesse provvedimenti per stroncare il “cartello” una volta per tutte perchè è quello il sistema principe con cui gli operatori si fanno forza fra di loro cercando di fregarci tutti quanti.
    Anche se tutti pensiamo di sapere come andrà a finire non per questo motivo bisogna rassegnarsi: utenti parlatene sempre in ogni sede disponibile e cari giornalisti stategli col fiato sul collo (al netto della mancetta se ci riuscite).

    • Karellen

      Prendono il mese commerciale di 30 giorni, per un anno di 360 giorni; meglio comunque perdere 5 giorni che una “quadrisettimanalità” in un anno! L’unica cosa che mi da fastidio è avere ogni mese il rinnovo un giorno diverso, col risultato di dimenticarlo.

      • Gianfranco Catania

        TIM ha dichiarato che il giorno sarà sempre lo stesso

        • Karellen

          Ho visto! Non lo farà comunque solo tim, ma tutti dato che è previsto dalla L148/2017!

  • Mario

    Io avrei imposto, oltre alla multa, la tariffazione mensile con importo invariato rispetto ai 28gg.
    Allora sì che aveva un senso. Così è solo una presa per i fondelli.

    • TheJedi

      Esatto

  • Manuela Zanini

    Come fanno a dire senza variazione di costo. Questa è una bella truffa legalizzata. Esempio: io avevo da anni un contratto dove pagavo 10 euro al mese quindi 120 all’anno; il passaggio a 4 settimane senza la diminuzione della tariffa mi ha portato a pagare 130 euro all’anno. Ora, tornando alla fatturazione mensile è vero che pagherò sempre 130 euro all’anno ma la fregatura comunque c’è stata e chi ha fatto qs legge doveva prenderla in considerazione obbligando a riportare le tariffe all’origine, nin solo il perodo di fatturazione. Ne beneficia solo chi ha stipulato contratti quando giá era in vigore la fatturazione ogni 4 settimane

    • Raffaele

      Non ne beneficiano nemmeno loro, perché adesso pagherò di più per avere meno…
      io spendevo 21 Euro * 13 rinnovi = 273 Euro e avevo 1.000min 1.000sms 10GB che per 13 rinnovi equivalgono a 13.000min, 13.000sms e 130GB, adesso andrò a spendere 22.75 Euro per 12 rinnovi = 273 Euro, ma avrò 12.000min 12.000sms e 120GB!!!

      • Gianfranco Catania

        dovrebbero aumentare dello 8,6% anche i bundles. Per TIM è sicuramente così. Quindi in definitiva non cambia niente

  • Cristian Cossetti

    I signori della Vodafone mi hanno appena avvisato che tornerà la fatturazione mensile, ma aumenteranno la tariffa mensile dell’8.6%. In sintesi beccheranno i medesimi soldi di prima 😉

    • Raffaele

      Dovrebbero aumentare anche dell’8,6% i servizi, altrimenti non va… Class Action?

      • Gianfranco Catania

        TIM ha già annunciato l’aumento dei bundle del 8,6% sia fisso che mobile

  • Bruno Anelli

    Tanto per non rimetterci, la povera vodafone, aumenterà le tariffe, dell’8,6%. Fatta la legge, trovato l’inganno.

    • Gianfranco Catania

      il corrispettivo annuo non cambia. prima pagavi 13 canoni. adesso ne pagherai 12 un po più altini. fai il totale in entrambi i casi e vedrai che pagherai sempre e cmq xxx€ annui

      • Claudio Claudio

        Ricordiamoci una cosa. Prima prima pagavi la cifra X ogni 30 giorni. Poi hanno portato la fatturazione a 28 giorni, sempre alla cifra X ogni fattura. Ed è qui che Vodafone ha guadagnato un mese all’anno. Ora tornano alla fatturazione a 30 giorni ma mantengono l’importo annuo; ne consegue che pagherai di più ogni 30 giorni rispetto al “prima prima”. Esattamente 8,6% in più. Questa è la truffa. Possibile che nessuno se ne accorga? Nemmeno le associazioni consumatori?

        • Gianfranco Catania

          Capisco la furbizia e la poca trasparenza applicata e sicuramente va in qualche modo evidenziata e condannata . Ma un aumento ogni tot anni te lo devi cmq aspettare. 10€ al mese per sempre….. sino alla prima rimodulazione.

      • Bruno Anelli

        E già, ma quando sono passati da mensile a 28 giorni, non hanno abbassato i prezzi dell’8,6%, quindi, girala come vuoi che ci hanno fregato ancora!

  • Raffaele

    La cosa che mi agghiaccia è che aumenteranno dell’8.6% i costi delle promozioni, ma per adeguarsi completamente dovrebbero incrementare dell’8.6% anche i servizi offerti, altrimenti qualcosa non quadra