Messenger s’ispira di nuovo a Snapchat: ecco gli oggetti in realtà aumentata

Vezio Ceniccola

Si potrebbe quasi dire che Facebook ha preso tutto quello che c’era da prendere all’interno di Snapchat per portarlo sui prori servizi, ma sarebbe una verità parziale. Sul social giallo rimangono alcune piccole funzioni che le app di Mark Zuckerberg non hanno integrato, o almeno non ancora. Tra quelle appena spuntata dalla lista c’è, però, la nuova funzione appena arrivata sulla fotocamera di Messenger, che prende spunto proprio da una delle modalità creative più divertenti di Snapchat.

Si chiama World Effects e non è altro che la possibilità di aggiungere oggetti 3D in realtà aumentata nello scenario che stiamo inquadrando con la fotocamera del nostro dispositivo. In questo modo, è possibile scattare foto o girare brevi video nel quale gli oggetti AR si muovono e parlano insieme ai soggetti reali, con un effetto dinamico rispetto alla scena e varie animazioni a seconda del personaggio scelto.

Questa novità somiglia da vicino – anche per il nome – ai filtri world lenses disponibili su Snapchat sin dallo scorso aprile, ma è abbastanza simile ai nuovi Adesivi AR lanciati da Google sui Pixel proprio ieri. Gli investimenti sulla realtà aumentata sono, dunque, un denominatore comune per tutti i maggiori servizi digitali, e questo potrebbe portare tali strumenti anche su altre app, come Instagram e Facebook stesso.

LEGGI ANCHE: Facebook sta testando i commenti privati

Per adesso i nuovi effetti AR di Messenger sono disponibili solo per alcuni utenti nel mondo, anche se noi li abbiamo già avvistati sui nostri smartphone. Entro qualche settimana tutti gli utenti potranno godere di questa funzione sia su Android che su iOS, e nei prossimi mesi il team di sviluppo aggiungerà ancora più effetti rispetto a quelli già disponibili al momento.

Via: Phone ArenaFonte: Facebook