Inizia a Milano la sperimentazione per il 5G con Vodafone

Giuseppe Tripodi Entro il 2018 sarà coperto l'80% dell'area metropolitana

Oggi sono iniziati ufficialmente i test per il 5G a Milano, che verranno condodotti da Vodafone: l’operatore, infatti, si è aggiudicato il bando pubblico indetto dal Ministero dello Sviluppo Economico e lavorerà insieme al Politecnico di Milano e altri 28 partner per realizzare l’infrastruttura necessaria per la rete a velocità 5G.

A supportare il progetto ci sono anche il Comune di Milano e la Regione Lombardia, anche considerando il prestigio che queste sperimentazioni porteranno alla città: Milano diventa capitale europea del 5G, ha infatti dichiratao Aldo Bisio, amministratore delegato di Vodafone Italia.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte Vodafone

Il piano prevede di coprire l’80% dell’area metropolitana entro la fine del 2018, per poi ampliare la rete e coprire l’intera città entro il 2019. Si parla di 90 milioni di euro di investimenti, che potrà portare grandi novità nel settore della salute (grazie a consulto medico da remoto), della mobilità, della sicurezza, dell’industria e, ovviamente, dell’intrattenimento.

Per maggiori informazioni sul piano di sperimentazione vi rimandiamo al comunicato stampa, che potete trovare qui sotto.

INNOVAZIONE. AL VIA A MILANO LA SPERIMENTAZIONE 5G

Sindaco Sala: “Sarà un ottimo strumento per abbattere il divario digitale tra il centro e le periferie, attraverso il potenziamento della banda larga che diventerà accessibile in ogni quartiere della città”

Milano, 11 dicembre 2017 – Prende il via ufficialmente la sperimentazione 5G. L’innovazione che vede protagonista la città di Milano e l’area metropolitana è stata presentata questa mattina a Palazzo Marino dal sindaco Giuseppe Sala insieme ad Aldo Bisio (AD Vodafone Italia), Ferruccio Resta (rettore Politecnico di Milano) Francesco Vassallo (consigliere Delegato alla Semplificazione e Digitalizzazione Città Metropolitana), Roberta Cocco (assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici) e l’onorevole Antonello Giacomelli (Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico).

Vodafone, che si è aggiudicata il bando pubblico indetto dal Ministero dello Sviluppo Economico, lavorerà insieme al Politecnico di Milano e ad altri 28 partner con il sostegno di Comune di Milano, Regione Lombardia e Città Metropolitana per sviluppare una tecnologia che consentirà a Milano di accelerare il suo percorso di trasformazione digitale e proiettare la città nel futuro.

“Milano e la sua area metropolitana dimostrano ancora una volta di poter crescere e cogliere tutte le migliori opportunità al pari delle grandi capitali mondiali – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Sala – e lo fanno, nuovamente, grazie a una grande collaborazione tra soggetti pubblici e privati. La rete 5G, oltre a portare una significativa evoluzione in ambiti come salute, ambiente e sicurezza, sarà un ottimo strumento per abbattere il divario digitale tra il centro e le periferie, attraverso il potenziamento della banda larga che diventerà accessibile in ogni quartiere della città”.
“La sperimentazione 5G è un grande acceleratore per Milano, che diventa la capitale europea del 5G. L’iniziativa raggruppa grandi realtà nazionali e internazionali e crea un ecosistema aperto di sviluppo. Abbiamo messo insieme 28 grandi imprese leader nei rispettivi settori industriali e attivato una grande partnership con il Politecnico di Milano – ha dichiarato Aldo Bisio, Amministratore Delegato di Vodafone Italia – Entro il 2018 costruiremo un’infrastruttura 5G che coprirà l’80% di Milano e Area Metropolitana e completeremo la copertura entro il 2019. Ci siamo aggiudicati la gara per la qualità, livello di innovazione e distintività dei nostri oltre 40 progetti, con applicazioni in 7 diversi settori verticali che spaziano dalla salute alla sicurezza, dall’energia ai trasporti, dall’education all’intrattenimento. Investiremo oltre 90 milioni di euro – ha concluso Bisio – e copriremo tutti gli ambiti più rilevanti di applicazione del 5G, con particolare attenzione alle aree di maggior impatto sociale”.
“Viviamo un momento di grandi trasformazioni, in cui i progetti industriali diventano sempre di più dei laboratori aperti e condivisi, dei veri e propri campi di ricerca e di sperimentazione per l’intero Paese – ha dichiarato Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano – Ambiti di studio e di sviluppo attraverso i quali l’università gioca un ruolo importante. Il Politecnico di Milano è protagonista di una forte apertura verso le imprese e la città, come dimostra la collaborazione solida con Vodafone e con i partner dell’iniziativa. Un progetto vitale, quello del 5G, per il quale mettiamo a disposizione competenze e spazi, che offre nuove opportunità alle nostre start up e occasioni di crescita non solo per Milano, ma per l’intero tessuto socioeconomico. Un appuntamento con l’innovazione al quale non potevamo mancare”.
L’evento è stata l’occasione per presentare alcuni use case che saranno sviluppati nel corso della sperimentazione.

AMBITO SALUTE

Ambulanza connessa e Sistemi di analisi e consulto medico da remoto: sarà possibile gestire tempestivamente, sia da remoto sia durante il trasporto in ospedale, situazioni di emergenza critiche per le quali la possibilità di condividere parametri vitali insieme a immagini ad alta risoluzione in tempo reale è fondamentale.

AMBITO MOBILITÀ

Urban Cross Traffic Cooperativo: aumento della sicurezza della mobilità grazie a una sostanziale “estensione” del raggio di visione di chi guida e il potenziale miglioramento delle performance dei sistemi di sicurezza anticollisione realizzati attraverso l’acquisizione, tramite sensori sui veicoli stessi e sulle infrastrutture stradali, di dati sui veicoli in avvicinamento e le condizioni stradali.

AMBITO SICUREZZA

Droni per riprese aere di sicurezza: la capacità del 5G di gestire una grande mole di dati video ad alta risoluzione e in tempo reale s’integra alla flessibilità di utilizzo dei droni al servizio della sicurezza sul territorio.

AMBITO ENTERTAINMENT

Turismo 4.0: estensione dell’esperienza del turista in visita o del cittadino alla scoperta della propria città attraverso l’uso della Realtà Aumentata per scoprire, in mobilità e in modo “immersivo”, prospettive nuove o storiche del patrimonio artistico.

AMBITO MANUFACTURING

Robot per agricoltura di precisione: uso consapevole e efficiente delle risorse globali (acqua in primis) e impatto green in generale, grazie a una modalità più intelligente e mirata di fare agricoltura.

  • Orlando Morrone

    Quant’è brutto comunque il logo del 5G… sembra uno di quei loghi che si trovavano sulle scatole delle schede di rete, di 15 anni fa…

  • Simoubuntu

    Per caso si sa se ci sono già sperimentazioni attive proprio nell’area del Poli?