iOS 11 cresce ed è installato sul 59% dei dispositivi, ma ancora in lieve ritardo rispetto agli anni passati

Edoardo Carlo Ceretti

Un mese fa, i dati di adozione di iOS 11 avevano mostrato una crescita più lenta rispetto alle versioni precedenti negli anni passati, attestandosi al 52%, contro il 60% di iOS 10 raggiunto già verso la fine di ottobre 2016. Giunti a dicembre, iOS 11 cresce ancora, ma l’andamento rilevato nel mese scorso si conferma nuovamente.

Secondo i dati raccolti da Apple stessa, al 4 dicembre 2017, il tasso di adozione di iOS 11 sui dispositivi attivi sparsi per il mondo ha raggiunto il 59%, mentre l’anno passato, al 27 novembre iOS 10 era attestato già al 63%. Una crescita sì più lenta, ma che non potrà che essere inesorabile, anche grazie ai continui aggiornamenti migliorativi, come il più recente che ha risolto un bug del calendario e introdotto la ricarica rapida wireless.

LEGGI ANCHE: iPhone X, la recensione

La crescita di iOS 11 va ovviamente di pari passo con il fisiologico calo della versione precedente, che comunque si difende ancora piuttosto bene, forte di un 33% di adozione complessiva. Le versioni ancora precedenti del sistema operativo mobile di Apple, tutte insieme, raggiungono invece soltanto l’8%, ormai installate soltanto sui dispositivi più datati, per i quali non sono previsti aggiornamenti più recenti.

Fonte: Apple