iPhone 8 Plus vende più dell’8, ma iPhone 7 fa meglio di entrambi nel Q3 2017 (foto)

Vezio Ceniccola

Il nuovo report di Canalys relativo alle spedizioni di smartphone nel Q3 2017 ci presenta alcuni dati davvero particolari, che mostrano quanto i dispositivi Apple siano ancora molto richiesti sul mercato, malgrado il passare delle generazioni. Infatti, nella classifica dei dispositivi più spediti tra luglio e settembre c’è ancora una volta iPhone 7 (13 milioni di unità), top gamma dello scorso anno, seguito dall’ancora più anziano iPhone 6s (7,9 milioni).

Un dato sorprendente, per certi versi, che va in contrasto con quello dei nuovi iPhone 8. Riguardo alla nuova gamma, messa in commercio solo a metà settembre, si sono registrate spedizioni totali per circa 11,8 milioni di unità, dunque meno rispetto ai 14 milioni di iPhone 7 nello stesso periodo dello scorso anno. Va notato il fatto che, per la prima volta nella storia, la versione più richiesta sia stata quella Plus, con 6,3 milioni di spedizioni, superando le 5,4 milioni di unità di iPhone 8 standard.

Passando alla classifica dei produttori, ci sono poche sorprese rispetto al passato recente. A guidare è sempre Samsung che ha registrato spedizioni totali per 82,2 milioni di unità, in aumento dell’8,2% rispetto all’anno scorso, forte dei buoni risultati di S8 e Note 8 e anche del terzo posto guadagnato dal Galaxy J2 Prime nella classifica dei dispositivi. Seconda e in lieve crescita Apple, ma dietro è corsa sfrenata verso la vetta: Huawei, Oppo e Xiaomi crescono molto velocemente, e non è scontato che l’azienda di Cupertino mantenga la medaglia d’argento ancora a lungo.

LEGGI ANCHE: Il Q3 2017 è positivo per le vendite Android

Dal canto suo, Oppo ha una crescita leggermente migliore rispetto alle altre società cinesi, ma piazza due dispositivi al quarto e al quinto posto della classifica già citata, ovvero i modelli A57 ed R11, entrambi con oltre 7 milioni di unità spedite.

È molto probabile che, con l’uscita sul mercato dei nuovi top gamma e soprattutto di iPhone X, tali classifiche possano essere in qualche modo stravolte nel Q4 2017, nel quale va messo in conto anche l’effetto delle vendite di Natale. Per maggiori informazioni sul trimestre appena concluso, vi lasciamo di seguito alcune tabelle con tutti i dati in dettaglio.

Fonte: Canalys
  • Stefano

    Impressionante la crescita dell’87% di Xiaomi.