ARM presenta nuove soluzioni hardware per portare l’HDR anche sugli schermi SDR

Vezio Ceniccola

Le nuove soluzioni di ARM dedicate al comparto visivo segnano un punto importante per quanto riguardo lo sviluppo dei nuovi display e delle nuove periferiche per dispositivi mobili. Le tecnologie annunciate dall’azienda sono, infatti, pensate per offrire maggiore qualità ai display su smartphone e tablet, grazie ad un’implementazione hardware che favorisce HDR e VR.

Nella fattispecie, sono stati presentati nuovi componenti hardware basati sull’architettura Komeda, che vanno dal display processor Mali D-71 al CoreLink MMU-600, passando per il nuovo Assertive Display 5.

Proprio quest’ultima è la tecnologia più interessante, visto che promette di portare i contenuti HDR anche sugli schermi SDR, che normalmente non supportano tale funzionalità. Assertive Display 5 dovrebbe avere il supporto sia per HDR10 che per HLG, ma ci dovrebbero essere anche altre interessanti caratteristiche e miglioramenti, tra le quali spiccano l’implementazione hardware del filtro per la luce blu e una migliore visibilità sotto la luce del sole.

LEGGI ANCHE: Snapdragon 845 in arrivo a dicembre?

Per quanto riguarda Mali D-71, ci sono molti passi avanti per l’ottimizzazione a risolzione 4K a 120 fps, cosa che potrebbe portare grandi benefici anche per le applicazioni in realtà virtuale. Inoltre, così come CoreLink MMU-600, le dimensioni di questo componente sono state ridotte, per una più facile implementazione nei dispositivi mobili e un miglior risparmio energetico.

Per leggere maggiori dettagli tecnici sulle nuove tecnologie di ARM, vi rimandiamo agli articoli dedicati sul sito ufficiale, accessibili a questo indirizzo.

Via: Android PoliceFonte: ARM
  • davide

    120 fps… Forse volevate dire 120Hz ?